AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

blog di Manuela Verbasi

Quasi verde

Odo Tinteri Vele

Un pulsare d'ami affilati  precede d'arcobaleno, fogli arricciati e spumosi, tralci masticati, intrecci di porti all’ombra di pozze d'acqua piovana, vele inerti dal petto gonfio nei soffi d'insignificanza e di brezza.

Armonia in sacche d'un tempo breve, alle veglie, alle spalle, all'inedia, a nascondino gli occhi bendati. L'intento celeste rimasto sordo a novembre  è muschio umido d'approdo quasi verde.

Manuela

 
al mio amico Walter, in risposta al suo commento:
 

Ma se scrivo: "grigio, giallo, quasi verde", qui la parola prende il sopravvento sulla pittura. Il quasi-verde in pittura che colore sarebbe, come potrebbe rappresentarsi?

Gaudì Arlequin meets

Gaudì Arlequin meets

 

Accenditi attraversandomi di fibre ottiche in un regno di polvere incosciente e chiudi gli occhi dipingendo noi vivi di uno scroscio in diagonale. Due istinti su strapiombi di lucentezza vitrea, le tue mani rimbalzano, deponendo strali profumati di sole se cinguetto acquietata e languida nel tuo becco.

 

Manuela

Istantanee d'autunno

Sono foglia sottile nell'ultimo volo
  Lascio un ramo che mi diede vita
Plano e volteggio in cerca di vento Leggi tutto »

Cose Così (sabbia)

Sei piovuto sulla mia terra
fecondando i pensieri alla mia sabbia
così lontana dall'eco del mare

Le tue pareti scoscese e le mie valli
strette  a pugno di silenzio
esiliato tra le dita

 

Sguardi

Gli amori succedono
ai giorni di tramontana
divorati
nel fondo d'ampie fauci
alle alghe d'ossa
     alle parole inutili,
         fontane agganciate
                a sguardi di lato,

scintille
         affini,

recise
d’un tratto

Manuela

Un bacio in bocca

La traversata in mezzo gheriglio
                col tocco d'un dito,
quell’accidente a picco
                sul golfo d'aglio gocciante

                 ci vorrebbe un battito
una ciambella d'ananas
                      caramellata, la cinta  per te
           un bacio in bocca

spavento di pepe un po’di fumo
                     i fiori assetati il tremore
      sguardi nell'angolo in fondo
                             una caramella
il respiro rigato rientrando

Manuela

 

Il tuo viso - ad Alda Merini

Alda Merini

 

 

Ristagno inquieto
nei segni sul viso
furioso il soffrire
la vita amara

di nuovo solo il sole

Beffardi e nostalgici
gli occhi s'anneriscono
al crepuscolo che
sta calando piano

 

Manuela

Cose Così [di fiati il buio]

Le bocche punteggiano di fiati il buio
  denso di boschi radi, profumi dolci

Incantevole visione l'ultimo sudore
  fragranza odorosa, leccando il viso

Tessuto vivace l'istante e la seta
  farfuglio baci salvia, invasa dalle mani

So di fiori distesi, di purezza accorta
  disordino un sorriso, l'appendo su te

 

Manuela

L'egemonia dei miei penseri, tutti.

Gomitolo

 
 
Gomitolo che si srotola
scendendo dentro me
fantastica provocazione
e passione
sesso che avvolge
che odora di rosso
vermiglio
danza febbrile
di musica immorale
 
che scende ... che sale
 
che scende ... che sale

 

Manuela

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2463 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship