AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

blog di Ospite di Rosso Venexiano

Notturno tra una finestra e il cielo -di Rita Stanzione

Sono corsi a nascondersi
tra decori
e caldi fuochi di casa
gli sfarzi delle vie
E’ stato più facile pulire il buio
dal chiasso
che accendere una scintilla
per chi ha aspettato
che un angelo si ricordasse
e non ha visto
ridere la sua promessa
Si aprirà più tardi

Intanto di Annalisa Salvador

Mi sedetti solo un attimo
tra le rive dell’inchiostro più nero,
a ritrovare le braccia
per risollevare le piume perdute,
ed intanto
l’inverno passò
e non vidi la neve cadere

Mi fermai solo un minuto
a ricordare quella strana canzone,
che faceva muovere

Arriva la sera di Giampiero Iezzi

Mi sono svegliato con un forte tremore a fior di pelle...
sono arrabbiato è colui dentro... che dispone di me.
Con gli occhi oso lo sguardo su un brullo paesaggio, che
stiracchia le colline al chicchirichi' del gallo tenore.
È l'inizio di un nuovo giorno che non so se arriva alla sera.

Un sorso d'acqua... Prego. - ©Angelo Napolitano

Vestita della tua verginità,
quella sacra, che non sfiorisce mai.
Sembrava nebbia; invece solo un velo
lasciato lì da un Rubens geloso
del pieno mare e dell'ardente sole
che viaggia i paradisi del tuo cielo,
delle tue cosce gonfie di sapori.
Un paradiso è l'anima che ride

A poco si riduce la notte - ©Pierpaolo Annunziata e Sabrina Longari

A poco si riduce la notte
se lo spiegarsi della luna
diventa velo di silenzio
incolto. Il senso delle rose
lascia petali nell'aria
a profumare giorni
teneri di noi.
 
Essenze confuse
in archi di dita,

Pensiero su una notte di pioggia - ©Massimo Trovato

Stanotte lontani
Dei hanno pronunciato
la loro sentenza di lacrime,
la pioggia ha invaso
minuscoli interstizi, 
ghiaie, asfalti, 
anche gli abiti
di clochard disadorni,
levigato le aspre terre

Parole di carne - ©Cosmo Oliva

Quando la tua parola verrà scoccata,
diventerà un monito,
una sferza.
 
Quando la tua parola punge e m'avverte,
allor dirò di cuore,
è una carezza.
 
E le parole hanno ossa

Novella d’amarti - ©Renzo Piovesan

Molti trovano 
che di più dolce v’è sol miele.
Io nego e rispondo, 
imbarazzato, che errano
perché non t’hanno mangiato.
 
Al passo nell'amaro giorno, 

Mi domini da lì - ©Giovanni Parentignoti

Giovanni Parentignoti
Mi domini da lì, desiderata mia musa,
sdraiato, incatenato tra le tue cosce,
piedistallo di una statua di carne seduta sul mio ventre,
è la tua vagina a scoparmi tra il calore del tuo corpo inebriante;

gocce di sudore scorrono come fiume
e dei tuoi seni stillicidio erotico mi lubrifica,

Viaggio d'Artista - © Anima E Oceano

L'Anima vibra 
e sente il cuore
rutilare battiti 
come ali palpitanti di farfalla.
Dialogano tra loro 
nel silenzioso linguaggio
che solo il poeta conosce.
Fluido di sentimenti 
scorre tra le sue dita

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2610 visitatori collegati.