Anonimo

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

blog di Rinaldo Ambrosia

Sillabe sparse

È nell'immediatezza della parola
nel lemma sconosciuto
di una finestra aperta
dove vago disorientato.
 

Cercami

Cercami nelle parole
che non ho trovato.
 
Lungo le pagine
assenti della mia vita

Labirinti urbani

Perché non ritorna
questo tempo infinito?
 
Si spegne il sorriso
sulle tue labbra

Abbraccio

È nel tuo abbraccio che si confonde il tempo.
Crolla il cielo nel verso dei tuoi occhi
sulle tue labbra abbarbicate nell'infinito.

E poi mi dirai

E poi mi dirai di notti quiete
e sorrisi gioiosi
del profumo di germogli
e di nuvole sgranate nel cielo

Mille lune

Dimmi di mille lune
trascorse sui tuoi passi
a destreggiar ignoti destini
tra le nebbie del ricordo

Soffio di vite

Sbalzi acuti su tangenti distratte
a ripiegare stanche gesta.
 
L'Urlo di sirene
nel silenzio della platea

Sui nostri giorni

Parlavi
e nel riverbero della parola
salivano lente le immagini.
 
Ricordi confusi

All'ombra dei tuoi passi

E poi canterai
lo scorrere dei tuoi sospiri.
 
L'assenza dei giorni
e il circuire delle ore.
 

Gemme vellutate

Soffoco gesti e respiri
istanti striscianti dei giorni
nascosto dalla maschera
che mi sottrae al mondo.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2007 visitatori collegati.