AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

blog di Silvia De Angelis

Disvelato

DISVELATO12.jpg
Mormora
su ciglia spente
l’estuario della sera
Viola
titubante
il lieve glissare d’un segreto

Strategia d'un angelo

Reticenze

luna affinità.jpg
M’infilo carponi nel drappeggio
della tua conoscenza
esfoliando
ogni piccolo inserto
che faccia scalpore
nelle geometrie dei tuoi pensieri

Rarefatta solitudine

artistique1.jpg
Tacita inezia
d’un morbido vibrare
su flemma di cielo
Accentua
un sopito desiderio
di rarefatta solitudine
su sfondo vellutato della sera

A Marco

marco
è nell’ebbrezza d’un margine esiguo
a celarsi l’apice della ragione
catapultata in un’effervescenza imprendibile
al di sopra d’un segmento logico
incapace soffondere un raro soffio d’incertezza…
è allora
nella sua indeclinabile maestà

4 - Al di là d'un pegno

amore f
labbra su labbra
portento d’un assenso interiore
d’indicibile voluttà
soggioga l’anima a duttili simmetrie amorose
quasi imprendibili e avvolgenti
eppur sempre mi negasti
quella languida espansione
sulla linea della tua bocca statuaria e algida
nel tornante d’un emozione sconosciuta

Il male

male
raramente manifesta a cielo aperto
il ghigno scolpito
predilige proporsi in suasivi e teneri bisbigli
suggestionano le pareti dell'inconscio
proiettano elusivi strascichi di luna
pavoneggiando su drappi di ciglia
con crudeli stilettate inferte nell'opacità del neon
oscurante azzurri di luce

Roma 15 ottobre 2011

manifestazione
nell’approccio infausto d’indomabili soprusi
s’arroga un plagio febbrile
avverso fragile coscienza
precipitata nel crepuscolo della luce
angosciose vertigini d’aliti estremi
rimuovono pacate emotività
deviate in un devastante tumulto senza schemi
ove l’emblema del male

7- Nel rumore perplesso

autunno
nella dimora assuefatta
a pacate visioni d’aranciati
e tenui scricchiolii di bacche olezzanti
un soffio d’agrodolce
scosta verdi tendenze della natura
intrattenendo sfumature sfocate
in quell’effondere
con un battito lento e continuo
l’inabilità a movenze effervescenti

Amazzone amazzonica

bellissimo
pigmento ineguagliabile
saggia nell'altrove del creato
onde adornare piume avvolgenti
nel manto striato
nell'ingegno armonizza
la favella replicata
accesa sull'ugola sapiente
amazzone amazzonica
inebriante volatile s'adagia sinuoso
su trespolo verdeggiante in quel ciangottìo

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 4372 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Rinaldo Ambrosia
  • Marina Oddone