AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...

blog di stellasenzacielo

Te lo giuro.

E sentirai il mio respiro,
ed in esso troverai
illusioni e dolori.
E non parlerai,
ti limiterai a cercare
una briciola della mia presenza.
Siamo solo due fantasmi rannicchiati
alla ricerca d'una realtà
in cui vivere davvero.
T'aspetterò in un sogno.
Te lo giuro.

Pietro dagli occhi indaco

Nato dalla morte,
splendi di vita.
Cresciuto dalle lacrime,
invecchi col sorriso.
Strappato con egoismo
al cielo,
emani così tanto calore...
Partorito dal freddo ventre della guerra,
sei la resurrezione della tua terra,
Pietro dagli occhi indaco.

[Dedicato a chi ha saputo nascere e rinascere dalle ceneri della  guerra. 
Dedicato a Sarajevo.
Dedicato a Pietro.]

La fine della notte

M'aggrappo stretta
alla notte
mentre il sole risorge
e i miei sogni
la luna porta lontano.
E'davvero ora
di ricominciare a vivere.

Abbraccio forte
la fine della notte,
e la imploro di 
tenermi con sè
ancora un po'.
 

Ho voglia di baciarti

[Ho voglia di baciarti.]
Il tempo mi scivola addosso,
è strano,
a volte mi sorprendo a vivere passivamente.
Devo reagire a questa placida calma.
Intanto la vita va,
tutto scivola via.
Rimane solo un sapore amaro sulle labbra.
[Ho paura di soffrire.]
 
 

Vivi

Sorvola il destino
con le ali d'un ricordo
e vivi il tuo oggi

Davvero

Cambia il tuo volto,
l'ennesima promessa rinnegata.
Scintilla malizia
nei tuoi occhi color carbone.
Il tuo sorriso
nasconde
ironia di peccati.
Chi sei?
Chi sei
          davvero?

Piove

Frammenti di te cadon dal cielo
e mi bagnano il viso.
Colan sulle mie guance
i tuoi segreti,
ma io non mi riparo,
non questa volta.
Voglio sentirti, voglio vederti, voglio toccarti,
o pioggia
o amore.
Piacevoli son le carezze d'angelo che m'hai mandato.
Piovon briciole di te, ma le raccoglierò tutte.
 
 

Per Giada

La tua mano a forma
di piccola stella
 verso la mia,
in cerca di calore.
Ho tante cose da raccontarti,
anche se vivo solo
da tredici primavere.
Apri gli occhi curiosi ed increduli
di tutti questi volti,
di tutti questi colori.
Sorridi, senza i dentini,
disarmata
ma troppo piccola per essere ferita.
Stringiti forte alla mia mano,
con questo contatto
ti voglio trasmettere
e regalare un po' del mio amore
per questa vita.
Sei il futuro, sei quello che verrà,
ma non un illusione.
Non hai amari ne gioiosi ricordi,
potrai costruire il tuo oggi
senza malinconia,
sognare il domani senza rimpianti.
Ora che ti ho presa in braccio
e ti sei addormentata,
respiro il tuo profumo,
m'immergo nell'infanzia che il tempo m'ha rubato,
ma senza solitudine. Non sono sola.
Pacata e serena, ti accomodo nella culla,
un'ultima occhiata ai tuoi occhi chiusi,
e socchiudo la porta che hai aperto nel cuore.
Fai sogni d'oro,
E ama, piccola dolce Giada, ama più che puoi.
 
Caterina Manfrini

Cado

Ho paura di sprofondare
nella nuvola piena
di sogni e timori.
Mi lasciano cadere,
in questo enorme baratro
del mio pensiero.
Scivolo,
è troppo profondo,
non credo di farcela.
Buio, notte infinita,
abbi pietà di me.
Vuoto, enorme vuoto,
abbi cura di me,
rendi la mia caduta un volo.
Brezza,  pura aria,
dammi conforto.
-Tornerai a galla.-
Prima o poi.

Non ho paura

Non ho paura del buio.
Ho paura del buio in solitudine.
 
L'oscurità ride di me
nelle lunghe notti
d'aprile mentre
sospiri d'angeli neri
si susseguono.
 
Non temo la morte.
Temo la morte nel buio.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1184 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • Rinaldo Ambrosia