AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

blog di Winston

Phèdre

 
Tremebonda ombra di sudore
le mie vesti
di notte e al mattino
ne odora il cuscino da ogni parte

Bossa querida, feliz

C'è una sabbia che scotta che possa ancora
espressioni permanenti, guizzo
 
lanciato a un al di là

Love&Love

Il lunedi, già dalla mattina alle sette
le scale di legno hanno ciabattato:
il caffè, le uova, il toast, il succo

Con le G a volta

Aspetto l'ora, che non viene
l'aspetto come fosse quella
a dirimere le sorti
di una vita che considerare

Né numeri civici od insegne

Me lo chiedo, sai
se tu o io avessimo
abitato un'altra città
con chi avremmo dialogato
con chi avremmo tradito

Fughe divenire

Insistente il mio peregrinare assolve
il gesto taciturno delle dita
balenio negli occhi, il forte del costato
 

Wo

Wo, wo sind Sie
 
dove sei cattiva creatura, focosa
Dello sguardo che incendia, tuttora
porto sulle gambe i sogni

Che lo nasconde ai pesci

Torna a mostrarsi, al crepuscolo dorato
al viola incandescente
ritrovata agli occhi
la goccia partita nella notte, del riflusso

Estate

Il masso esulta, il fratello trema
l'acqua del ruscello indifferente passa
senza alcuna intermittenza, chiara

Impasti

Ritrosi:
senza tema di smentite. Uno scrigno ascolto
Come saranno le forti dita agili? Diafane?
Muovono la luna. Notti

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1811 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.