AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...

blog di Winston

L'anacoreta cui il tocco di pane era stato negato

U fistinu - terzo episodio
 

Il viaggio in treno

U fistinu - secondo episodio
 
U fistinu. Così è chiamata a Palermo, Sicilia, la festa di Santa Rosalia, protettrice delle vergini.

U fistinu

 
Vito morì nell'anno mille, il 14 luglio. L'anno della fine del mondo.

La tua carne, le tue ossa, questo pelo giallastro

É una terra dura, un animo selvaggio quello che ci nutre. Dove perdere terreno la maggior parte delle volte significa imbottigliare in una valle sconosciuta chi ci assale.

Il conto del dentista

Che tristezza il sentire di mancanze
Come dispiace se il motore frena: freno motore
Le assali
Ci si aspetta un balzo che d'istinto non viene

Al di là del principio di piacere

C'erano; non dico altro. Cosa dovrei dire ancora? Parlare dell'Al di là: Eros - la Libido,  parlare di Thanatos? Non vi pare siano la stessa cosa?

Alle mura

Verrà, credo, il momento
in cui un bacio sarà bacio
la carezza, carezza
il discorso da teso esteso.
Oggi è l'abbandonarsi

Togliti tutto

Talvolta, è vestita di rosso, lei
rosso cremisi, il corpetto e la gonna
comicamente, tifoneggiano sopra;

Un'altra danza del berillio

Dice: “Raccolgo.”
Raccogli cosa: cristalli,
sabbia, conchiglie, raggi di sole, ombre di foglie?
 
Vecchie scene di teatro:

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1554 visitatori collegati.