Lingua italiana | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Lingua italiana

Legami indissolubili

Indosso il tuo sguardo affettuoso e paterno che comprende il senso delle mie domande e sa bene quel che ti chiedo. Passeggiando nell'angusto spazio di una stanza sei diventato futuro di pensieri che ci hanno fatto ostaggi. Inutile opporre resistenza, ora ci riconosciamo come se avessimo varcato quel limite invalicabile e ci fosse possibile comprendere. Leggi tutto »

La risposta

Un alito di vento sfiora la pelle e come una risposta,colma un vuoto. Il desiderio di quella tenerezza conosciuta si rinnova e ancora trova nutrimento in un istante inaspettato.Ogni volta mi stranisco eppure non mi e' parso di chiedere. Almeno non con la voce.Il tuo cuore e' forse simile al mio ? Pulsando,alimenta la mia vita. Leggi tutto »

L'incontro

 Anche se il cielo è terso, l'aria è fredda e pungente, risveglia i sensi ed i ricordi. Nella staticità apparente che prelude all'inverno, tutto fermenta e vive. Viva come non mai , ho messo ordine nei miei sentimenti,sfiorando tutto ciò che ho percepito accanto ad ogni persona.Una piccola rivoluzione di sensazioni recenti ha dato voce al passato che parla di me. Leggi tutto »

In ricordo di Primo Levi, a 25 anni dalla morte

Chautauqua dello spazio e profondità nell’uso del grandangolo

 
            Ho visto il sole venire alle mani con la luce.

a volte

 
 
passarsi con gusto la lama
di un tempo trapassato sulle labbra
risveglia il presente in modo indicativo
 
 
 

" Come dire "...

asini.jpg
Solite storie
banali
elucubrazioni mentali
spasmi cerebrali
convulsioni del pensiero
stanche parole
illogici cruciverba
incauti sillogismi
tremebonde sinapsi
singulti dello spirito
occlusione delle immagini

C'è etichetta e... etichetta

L’etichetta intesa come “cartellino apposto su bottiglie, vasetti ecc. per indicarne il contenuto” oppure la “marca di fabbricazione” ecc. e l’etichetta nell’accezione di "cerimoniale" hanno la medesima “matrice” iberica pur avendo, per l’appunto, due significati distinti? La risposta è: sì e no. Ma vediamo di spiegarci. La maggior parte degli iberismi sono entrati nel nostro idioma attorno al Seicento. Proprio in quel periodo uno squisito scrittore – anche se non molto conosciuto – si recò in Spagna per studio e per diporto. Essendo un “uomo di mondo” ebbe modo di frequentare i salotti più raffinati e alla moda di quel Paese apprendendo, così, usi e costumi che “spedì” in Italia attraverso lettere indirizzate a parenti e amici.

Dovrebbe, il giorno

Non c’è altro
che uno spazio,
non c’è, non c’è

oltre l’atmosfera
che polvere miscelata
impastata diversamente coi gas, e freddo

è freddo
nella carne
la sera

dovrebbe, il giorno, scappellarsi
dal ridere

Allitterazioni

A mano bassa

a mano

giovinezza

dita a fumo,

aperte, chiuse

a libro a inanellare sogni

 

e sogni

su dei cieli

 

 

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1581 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free
  • luccardin