melenserie | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

melenserie

Odore d'estate - Limerick

 
11.
quella è proprio una vera grande cozza
sguazza ciccia dentro la sporca pozza
odor di mela verde
per coprire le merde<

Com'è bella la tivù

 
è una gran soddisfazione
quando vedi in televisione
un coetaneo tutto emozionato
che risponde incondizionato
che in verit

Cose Così [tu che di sole ti riempi le iridi]

Ora che mi muovi di pensiero,
tu che di sole ti riempi le iridi
mi scotti il mento e sai del canto
delle sirene sopra il mare, tu
 
del mare hai l'ampiezza e la forza
e schiaffeggi di scogli la spuma
di passione a passi svelti vienimi

Cose Così [d'arcobaleni al centro della gola] 2

Il davanzale riscopre la sera
ruba con gli occhi carezze e le rifrange
tra i verdi 

un’altra notte disegnata dentro
la cascata, il non tempo 

fuliggine filata di  nube che passa
gemito di marea sulle tue guance


ebbro di respiri incisi

l'ischis

non beste  naschida
chi  non t'ammentada sa vida,
cando cala su lentore
dae su ponte  ti vio,
mi vrimmo,
non bes nudda

Cose Così [l’usura, l’urlo]

Controluce, la figura sbiancava, in attesa di sentenza.
Il tepore di giugno a fasci di girasoli sul collo.
Croccava il cuore allo stare vicini, cantava.

humour

sorriso

 

due espressioni ardite
sorriso ed ironia
s'addicono a persone

Cose Così [alga lacustre]

Puoi sentirmi ancora suono bastardo
feroce carico di destino a fibre nervose
in cavità cardiache fino a te dentro
il polso piegato su cui poggia la fronte.

Non dare ai pensieri il tempo della resa
dolore composto il tuo rigira di pagine vuote
cuore contratto e parole temperate
a spezzare dita in sfinite mani
gravide di silenzi d'alga lacustre.

Merlesque

 
kiock...kiock...
la beccherei così com'è
crisalide vetrosa
tanto poi si apre
kich...kich...kich...
voi maschi...
con quel becco giallo
non avete senso estetico
livrea nera, elegante
niente finezza
kich...kich...kich...
vuoi mettere porgermi
un bocconcino con le ali azzurre
magari ancora vivo, che l'agiti?
kiock...kiock...kiock...
romanticherie
ho da essere gentile, che sei difficile
abbiamo già perso due covate
quest'anno
i ghiri...quel monello...
e invece di rimboccarti le penne
stai a sognare a occhi aperti
kikikikiki...kiock...kiock
il nido è rifatto, diamoci da fare
kiciiiiikiciiiii
anche volgare adesso
una volta o l'altra ti pianto
kich...kich...kich...
c'è quel giovane lucido come ossidiana
che mi canta per ore...
 

Cose Così [d'arcobaleni al centro della gola]

Fuliggine filata di  nube che passa
gemito di marea sulle tue gote
ebbro respira incisi all’inguine

e tutt'intorno assorda 

d'arcobaleni al centro della gola
fronde di tiglio e odor di pane
 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 1955 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marco valdo
  • Ardoval
  • live4free
  • Raggiodiluna
  • luccardin