dialetto | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

dialetto

Shockinblog IV

Labronica

Improbabile “livornese”
 
Sulla spalletta ci sto anche sdraiato
a guarda'r celo e sempre tante stelle

La veja del cortil di Gina Vendramin (unitre Rivoli)

 
Mia cara mamma, oggi ti volevo dire
che questo funerale ha molto sai da dire.
Tu sei rimasta l’ultima dei visi del cortile

Và, curro, jesce!

Jesce ogge e dimane, và fòre   
và miezzo 'a via e cammina:
che ce faje dint'a l'ombra
'e sta prigione scura

Er verme e la gallina

'Na gallina stava a zonzo per pollaio tirando su er gozzo
zampettando qua e là arrivo in cima ar montarozzo
In primis nun c'aveva manco 'na rampa

La santità delli santi

La santità delli santi
 
Un santo nun se crea dar nulla
c'è da sempre; da prima della culla.

Fucarazzo 'e Sant'Antuóno

Lu Mbili (la brocca)

la vita eti comu nu mbili
chinu di malvasia
ci lu tieni allu soli
si difresca
 
la vita e' come una brocca

Nostalgia

quandu ti zicca nostalgia
comu na freve ca nienze stuta
quando lu cori vula dretu all'anima
e lu vientu duma lu fuecu ca puerti intra

Ai sò

Ai sò, so rivè rmai
e geva 'ste burdel
la testa meza fura
 
la ma, la su' pora ma

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1994 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • gennycaiazzo
  • Grazia Denaro