cose così | Tags | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

cose così

Presunzione, la mia.

(Monta_le rime.)

mangiatevi "i limoni"
poeti di attrazioni
quel manto di parole scelte
che sembrano emozioni
da tomo in tomo escusse
sanno di vita altra forse celeste
che non è vissuta agreste
dicono in quella lingua
da cerusico certosino
che nobile pura è l'acqua
rozzo plebeo il vino
rimbombano versi lor torri d'avorio
lustri dorati esclusivi cibori
folle entusiaste alla pozione
attingono beate
quasi venissero da ci sa
che grande vate.

Corsi unitre Rivoli

Quando sono stata invitata da Manuela a far parte di rosso, mi era stato chiesto di parlare del mio corso all'unitre ed io l'ho fatto attraverso gli scritti dei partecipanti. Forse è giusto, ogni tanto, raccontarvi l'atmosfera speciale che regna in questi incontri: 

  Prima vi parlo della lezione tenuta da Danila prof/Corlando che ogni volta riesce a stupirci tutti. In  due ore ci ha tracciato la vita di Cicerone (segue quella di altri autori dell'antica Roma) in maniera da farla conoscere anche a chi non si era mai interessato del personaggio. Ma non è solo il racconto della vita di costoro a rendere l'uditorio attento e vigile, è che lei lo inquadra nel preciso momento storico, cercando avvenimenti e modi di vivere in quel momento.
   Le ho chiesto di farmi un breve sunto per i miei amici ed ecco cosa mi ha fatto pervenire:

Dopo Plauto,Terenzio ed il grande Lucrezio il 10 Novembre abbiamo dedicato la lezione a Marco Tullio Cicerone,uomo politico, illustre avvocato, retore e filosofo dell’età repubblicana. ”Civis romanus sum” egli affermava e questo ci dice che la sua vita ha avuto come priorità il bene e la libertà della patria. Fu spesso un personaggio scomodo, costretto all’esilio per volontà indiretta di Cesare, poi decapitato per ordine di Marco Antonio, contro cui si era schierato con le “Filippiche.
 
Si sono messi in luce anche gli aspetti più umani,con la lettura di alcune epistole all’amico Attico e al fratello in cui rivela tutta la sua fragilità. Una citazione? Eccola :
”Una stanza senza libri è come un corpo senza anima"
 
Danila  Corlando

Inaugurazione

Maria Luisa Agnisetta Predon prof/ ed ex preside di un liceo di Rivoli, oggi fa parte dei miei 15 del gruppo laboratorio di scrittura, ha ricordato l'inaugurazione dell'unitre di Rivoli in qualità di una delle prime docenti:   Inaugurazione 25 anni fà.
 

RIVOLI

Siamo nella nuova, austera Sala Consiliare del Municipio.
Mi guardo attorno, un po’ smarrita, un po’ intimorita, ma anche interessata.
            La sala è affollata; il Sindaco sta parlando.
            Sono accanto a lui, con gli altri esponenti dell’Università della Terza Età, che comincia ora, di fronte ad un mare di facce intente, curiose, alcune sorridenti, altre con espressione disorientata e spersa.
            Anch’io mi sento un po’ frastornata.
            Per più di quarantacinque anni ho avuto di fronte solo visi freschi, di ragazze e ragazzi adolescenti. Il ricordo dei loro faccini giovani, dalla pelle liscia, gli occhi splendenti, i capelli folti e lucidi dalle fogge più strane, è profondamente inciso nel mio cervello; lo porto inconsciamente dentro, sempre; e ora, dal fondo della mia mente, emerge, non volontariamente evocato, a formare un drastico contrasto con ciò che mi sta davanti.

Cose Così [un grano di sale]

Assetandoti di labbra
il bacio è un grano di sale
sulla punta della lingua

un lamento sciolto addosso
incatenato tra le cosce

Venexiana

Pomponio

 

      Da tre giorni mi perseguita il ricordo di un aneddoto che mio padre  prendeva ad esempio di qualcosa che bisognava solo aspettare perchè accadesse. Ricordava un episodio realmente accaduto,  riguardava i briganti che nel tardo 700 imperversavano in Abruzzo.
       Non so se l'ho mai detto, io vivo in Piemonte ma sono nata a San Salvo (Ch) appunto negli Abruzzi.
       Tra i più famosi vi era un tale Pomponio che nessuno riusciva a catturare e costui si divertiva a sfidare le autorità preposte. Una volta su un muretto che si trovava lungo la strada San Salvo- Palmoli (strada che porta in momtagna) il tipo scrisse:  Per prendere Pomponio ci vuole un gran demonio"
       Un contadino che di lì passava, ha aggiunto: " Quando la pera sarà matura cadrà senza tortura"
       Questo racconto ha fatto si che incuriosita, ho comprato un libro sul brigantaggio in Italia ed ho trovato traccia di questo brigante che alla fine è stato catturato molto rocambolescamente e impiccato.
      Anche la nonna mi raccontava episodi di briganti accaduti ai suoi familiari e forse in seguito li racconterò
 
                                                                   Maria Dulbecco

 

Cuore scolorito

Velato labirinto in burrasca
indulgente di romanticherie. 
Vita incagliata e solitudine,
cuore scolorito, senza pelle.
 
Nei giorni confusi disperdo
palpiti d’anima solenne.
Discreta, detestandomi arranco,
incido, graffiando, catene laccate.
 
(2006)
Manuelachienmdrbg31.gif

 

O

 

Ma certi amori li disegnò Giotto ?
Pensaci bene.
Dov'era l'inizio , dove sarà la fine ?
Si potrebbe impazzire
a girarci intorno.
 
A noi ci vengono cerchi alla testa
e non sono aureole.
 
Forse , nei gironi di ieri,
tu ti chiamavi Paolo
e io Francesca.

 

 

In questa sera di buio

Questa sera guarderò le stelle una ad una … cercherò di coglierle, per donarle, come si fa, con i fiori di prato. Le poserò sulla tua pelle morbida e con le dita cercherò il piacere in ogni parte del tuo corpo….Consumerò i miei occhi e le mie labbra….in questa sera di buio

Odo Tinteri

Mammiferi de tera

Mammiferi de tera,
chi sta a volà, quelli a notà
tranne che er pipistrello
io penso che ci’asomiamo
quanno che se fa notte
 
e puro i ragni
o quell’impenitente der serpente
ma me voj dì i’uccelli sempre n’volo
comm’ hanno a fa:
a’ pittima minore?
 
 

tirami

tirami
sulla parte sinistra del cuore
quando albeggia e senti freddo
al pensiero del giorno
 
il danno al buio
già corrompe la colla alle palpebre
 
la notte non è cieca
e non divide

certi sogni che nascono siamesi

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2973 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin