Poesia dialettale | Tags | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia dialettale

S'omine e su male

1
Coro male assortadu
chi no as mai pache in custa vida
finas disamparadu
non bides mancu in ue siat s’essida
e tando irvariadu

Gnente se spreca (natura)

Ecco, questa è la storia de ‘na foja:
stava attaccata a un ramo
fin dar principio de la primavera
a rimirasse er paesaggio intorno.
 

Riflettenno

Me piacerebbe de sape’ chi fu
er primo che parlò der Paradiso
che disse: l’ardilà pe’ due è diviso

Carne umana

Affratellati da la stessa carne?
Uniti ner medesimo destino?
Me riccommanno, annamoce pianino;
stamose carmi e voi, stateve carme!
 

Er pennacchio der somaro (bestie parlanti)

Un cavallo e un somaro ne la stalla
-doppo ‘na giornataccia de lavoro-
staveno discutenno tra de loro
pensanno ar modo de poté spuntalla.

Ogni scarpa addiventa scarpone

Ogni scarpa dice ‘o proverbie, addiventa scarpone
si però diche je baste ca ‘o pere dinte reste guaglione

Evoluzione

‘Na favola a rovescio: un tempo c’era
un pianeta che in celo avea tre lune
quello era la Tera.
Chi lo creò quer giorno c’ebbe er lume

A chi me lo domanna

Oggi vojo risponne a chi l’aspetta;
a chi me fa’ la solita domanna
e lo vojo fa’ bene, senza fretta
speranno che quarcuno nun me manna

Vivi la vita

Ciai quarche cosa che te brucia in còre
e pe’ questo la voressi fa’ finita?
Ma ciai pensato che in fonno la vita

La scala

De sta’ ar de sopra de la bestia dice
l’òmo, che se fa tanto inteliggente.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 8 utenti e 2496 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferry
  • Antonio.T.
  • Bowil
  • ComPensAzione
  • luisa tonelli
  • ferdinandocelinio
  • alleluja
  • live4free