Frammenti di Rossovenexiano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Concorso in 20 gg: Sguardi di donne - i vincitori

sguardi di donne
 
 

È un pomeriggio senza risposte, oggi © sellyselly

 
È un pomeriggio senza risposte, oggi
Allora voglio distendere il tuo volto rugoso
denudandomi delle incertezze che mi hai sempre regalato.
Ti ricordi quella seggiola che trovava posto
fra un passato irriverente
e un presente dove le stanchezze giocavano a nascondino?
Ecco, sulla seduta fredda,
ho abbottonato un cuscino di tesori sepolti
e l'ho bordato di aspri ciuffi di piacere
Così mi ci sono seduta col culo felice della domenica
e ho lasciato che i piedi sprofondassero dove l'aria sa di carezze.
Poi il ventre affamato, in angolo a cosce rosee,
l'ho adagiato alla tovaglietta,
quella che vedeva il piatto dei nostri pranzi muti
e sembrava prendere il volo, sai?
Come un galleggiare senza tempo
un vapore bianco a profumare la stanza
e riempire i morsi di corrente as-setata
Fra le mani ho scaldato quella tazza
che ascoltava i tuoi sorsi freddi delle mattine d'inverno
e l'ho imbandita di burro e felicità
di seni sodi e caramello fuso
Il rosso dei capelli l'ho sfumato verso l'alto
dove il mio inferno infiamma bellezza
e gli occhi li ho ubriacati di malizie e di sogni
Ed ora, che da dietro quel vetro,
i tuoi silenzi non mi rigano più
cibati del mio sguardo
e ignora il mio richiamo
 
 

ha fame di te © Manuela Verbasi

 
ha fame di te
amore
s
 o
  t
   t
   o
s
 o
  p
   r
    a
un gusto pieno
il mirtilloviola
 

cespugliobosco
graffio sulle foglie

 

v
       i
 t
     a

 

(sorridi -mi)

Dolce di cielo  © Grizabella

 
Dolce di cielo
granito nel fondo
vicino e distante
chiuso nel mistero
dei tuoi pensieri
velando forse dolori
o gioie nascoste
celavi l’anima tua
dietro quegli occhi
che pure così tanto amai ...
 

(impallidiva l’azzurro del tuo sguardo quando ti arrabbiavi, ricordi mamma?)

tutti, ma proprio tutti © amara

 
tutti, ma proprio tutti:
l’occhio candido
le pupille a fiamma
lo sguardo che si perde in voli
e poi ancora lampi d’astuzia
malinconie improvvise
o l’allegria!
 

tutti tutti tutti, meno uno

 

quello che rivela il nome profondo

 

e in un angolo -piccolo piccolo-
di tutti gli altri
c’è una finestrina aperta
con su scritto:
trovami

Ora che il tempo non è più fresca spuma © luccardin

 
Ora che il tempo non è più fresca spuma
nel mare che di gioventù inonda l’anima
bevo di te l’amaro sale
quella rinuncia dell’osare
e anche se ora
saprei di più di un giovincello
nel porgere la rosa
che fa tremare i cuori
vivo rimpianti e qualche malinconia
ma tutto passa tutto tramonta
nella solitudine delle rughe
ma di te di lei di tutte
ho sempre in me
la presenza viva
nei giardini in fiore
quella parte del cuore
che non ho mai calpestato.
 
 
 
Progettazione grafica e web editing: Anna De Vivo
 
 

Cerca nel sito

Accademia dei sensi

 ♦sommario♦

a cura di Ezio Falcomer

♦Compagnia di teatro sul web Accademia dei Sensi♦

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2952 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Francesco Andre...