Frammenti di Rossovenexiano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Le prospettive - ormedelcaos&noi

Le prospettive

 

Sono solo prospettive diverse che ci diciamo così quando dall'altra parte il muro sta cedendo.

Ci sono venti di guerra e venti di pace, venti di musica, ordinarietà e straordinarietà, le manu, i tagli avvenuti, i blink, le princess, i matris, i gil, i Falcomer, e i tornelli nuovi.

Avremmo da smussare parti, brefotrofi, per far nascere delle parole nuove. Ma varrebbe la spesa, ci domanderemmo? Varrebbe la candela quando stiamo per passare alle auto elettriche con il tutto che fa da sé?

 

Salve, passavo di qua... e che sia o meno passato, vorrei dire: sono presente! E che mi si veda in fondo o in testa, poco conta - come qualsiasi matematico obietterebbe, ancorchè folle, dando numeri. Ammetto qui, ma anche altrove e pur anco dove si conviene io lo faccia, che Manuela possiede molte azioni del mio cuore, oserei la quasi totalità, a volerlo vedere come un'azienda che sforna sentimenti e non solo battiti; devo però ammettere che sia Orme - del quale conosco solo le suole, perchè come si dice dalle mie parti "'a faccia mia sotto 'e pied' vuoste" - che altri qui sono in cordata per conquistare il pacchetto di maggioranza o di mischia, che dir si voglia.

Aggiungo, e chiudo, che questo ambiente ha una struttura cenacolare che ovvia l'asetticità virtuale, ma virtualizza teologalizzando la eterogeneità genetica di rossovenexiano.com quasi fosse, e certamente è, un paradiso in web. Gil

 

 Matris:

Ci si diverte qui, io amo manu, è una donna fantastica, ti svuota le meningi, un piccolo regalo che spetta a noi

 

Salve, aripasso a sbafo.

Vedrei bene il caos delle Orme, ma inciampo nella comprensione: lui direbbe: si è perso! Però, però, volendo ancora può ritrovarsi. Qualcuno ha qui una mappa, un disco orario, una consecutività che credo scalini salendo, o discendente; di modo che si possa un grattino di presenza?

Temo gli ausiliari redigano soste in doppia fila o file alterne, ma dove fermarsi senza allungare il fondo pagina? La fila in fondo si data ogn'ora e quella in testa: è a un pelo di riporto?

Manu, ti tocca riordinare, chè qui faccia da pranzo ogni portata smessa.

Gil

 

Manu: eh no! Riordina chi ha creato lo scompiglio.

 

Xxxx  invitati

mai si era visto niente di simile sotto un cielo cosi Rosso.

nel giro di poche ore un'atmosfera giocosa si era trasformata in un turbine di scambi ed affondi, sempre più serrato, sempre più intrecciato quasi uno spettacolo per soli adulti...

la passione che scorreva tra il caos primigenio e la divinità ordinatrice era evidente e palpabile: ed a quel punto gli astanti, come un sol corpo, si alzarono in piedi e cominciarono ad invocare: sposi! sposi! sposi! ... Loripanni.

A questo punto diremmo che i panni non sono soltanto loro.

 

Tagioavvenuto: ci dicono dal fondo sala o dal fondo schiena ? la modella o la vedette? e inserito, da, ormedelcaos quanti intervenuti sarebbero, 1,3,o 5 ? e la parola ah si, la parola, basta ancora la parola oggidì di domenica pomeriggio, che si va al cinema con la famigliola? Od anche, noi liber tini, il sabato di sera.

 

Questa volta niente Salve, si va a piombo vero, come dissi "amo" alla pesca pensando un diverso ramo di quel l'ago che nemmeno bastò al rammendo o ricordo male, chissà!?

Ora io rispondo a Manu qui, sul mancato ordine del Caos, che, essendo tale, non può cambiare, pena le cose al loro posto oppure un post per ogni cosa.

Atteso il Caos, non si aspetta Ordine e la sala, i convitati intendo - quando capisco -, si mareano a tal punto che mi si chiede: ma Orme, perchè si tace? Ormeggia altrove; risponderebbe il Caos.

Vabbè, continuo a girare in tondo: mi sono perso in una rotonda - sul mare - occorrebbe il bongusto di fermarsi; e qui fermo.

Gil

Caos: Come vede, dolce Signora, ho iniziato a farlo, ma a dire il vero non trovo tutta intera la sua...altezza...(mmm).

 

Manu: inoltre, non conta chi canta, ma chi conta e se gli ultimi saranno i primi, qui si ride all'infinito

P.s.

è vietato da regolamento lasciare braccia o altri pezzi anatomici per terra: si prega di provvedere alla rimozione e di utilizzare gli appositi sacchetti per i rifiuti da compostaggio, grazie

redazione

 

Ventodimusica: tu Gil ci arricchisci della tua presenza e da quando sei entrato nel salotto hai fatto subito un certo effetto...

Ci sono, ci sono, sono sempre io, vento, e vi leggo con attenzione, passo e scompiglio un po' le carte, ma per ora non intervengo, perchè muta resto ad ascoltarvi, seduta in un angolo e sorridendo: oggi mi piace la mia posizione, qui in fondo alla sala.

Continuate prego, che fra poco forse arrivano gli altri...

 

Ventidiguerra:

Io sottoscritta (da tempo "redattore") chiedo ai miei interlocutori (rematori sulla stessa barca) di accettare senz'alcun obbligo, implicito o esplicito, i voti più sinceri per il felice proseguire di questa piacevolissima discussione affinché, gli stessi, possano trascorrere nel migliore dei modi (ove nella frase "migliore dei modi" si sottintende da parte del redattore e si presuppone da parte degli "stessi" un atteggiamento che tenga conto delle problematiche di carattere sociale, ecologico e psicologico, che non sia causa di tensione e/o competizione, né comporti o favorisca alcun tipo di assuefazione o di discriminazione, sia sessista, sia di diverso carattere, per la gioiosa crescita, alle porte del Solstizio d'Inverno convenzionalmente nota come Nascita del Sito, ma che può essere chiamata e celebrata dai rematori secondo le proprie tradizioni religiose e/o laiche, premesso il debito rispetto nei confronti delle tradizioni religiose e/o laiche di persone di qualunque razza, credo o sesso diverse dagli abituali rematori che si siedono su questo divano rosso venexiano a discutere del più del meno ed anche di tutti gli altri segni matematici e algebrici, compresi coloro che non praticano alcuna tradizione religiosa e/o laica e che di tali segni non sanno che farsene.
Qualsiasi riferimento a qualunque divinità, figura mitologica, personaggio tradizionale, reale o leggendario, vivo o morto che sia, a simboli, canti e rappresentazioni artistiche, letterarie e sceniche, presentazioni di libri, recensioni, perle di poesia o concorso in atto  possa essere ravvisato direttamente o indirettamente è da ritenersi puramente intenzionale.
Il redattore in calce alla presente chiede inoltre allo stuolo dei rematori  di accettare i suddetti auguri che valgono a decorrere dalla data della presente  dopodiché verranno di volta in volta rinnovati fino a tempo indeterminato e possono essere trasferiti a terzi mediante E-Mail, commento, piccione viaggiatore, pvt o qualunque altro metodo di trasmissione, elettronico o di diverso genere, attualmente in uso, in fase di sperimentazione o non ancora inventato.
Ciò stabilito,

Siete Grandiosi!

 

Ma poi torna il pensiero e dici: dovremmo parlare di Manu, e cosa c'entrerebbero queste divagazioni. Dov'è la giuria, dove sono i commensali? Hai visto per caso qualche altro suo scritto?
 
 
Percezioni (di Manu)
 

Vesititi di petali a galleggiarci attorno, una tovaglia acquosa sospinge nembi fra isolotti di frittelle. Scoppia la danza dei contro corrente, in balia dei boccioli insinuati. Sfuma d'indaco la seta della tovaglia, il rossetto è una conferma determinante e marchia i contorni nei soffi caldi. Poggia sul fianco il sereno di un sorridersi, vagheggia trepidante il pomeriggio prima che sia soltanto sera, ci copra le spalle e ci scopra ventagli di carta a graffiarci la schiena. E' pace di lucidità a dondolarsi tempo, l'arrendersi complici del bianco, al silenzio di una notte in divenire.

Manuela
 
 
 
                                            The End
 
 
 
12 maggio 2009

Cerca nel sito

Accademia dei sensi

 ♦sommario♦

a cura di Ezio Falcomer

♦Compagnia di teatro sul web Accademia dei Sensi♦

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2596 visitatori collegati.