L' Egitto ed il Simbolo | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

L' Egitto ed il Simbolo

"Io sono Keper al mattino, Ra a mezzogiorno e Atum alla sera"

L' Egitto ed il Simbolo

 

 Cosa è il simbolo?

 

Il temine "simbolo" si forma dal verbo greco symballein, che significa "gettare o lanciare insieme". L’etimologia è fondamentale per comprendere il vastissimo insegnamento veicolato da questa parola. "Gettare o lanciare" traducono una dinamica: il simbolo esiste solo se esprime un'idea di vita, di movimento, di evoluzione; "insieme" lascia intendere che per agire devono esistere due polarità, due parti di un Tutto che è necessario ricomporre. "Radunare ciò che è sparso" è un fondamento dell'attività' ermetica.
Dobbiamo convincerci, prima di analizzare la simbologia dell'Antico Egitto, che nel doppio regno tutto è simbolo, dal tempio gigantesco ai minuscoli geroglifici sui papiri.L'Egitto si può leggere solo in chiave simbolica: ignorare quest’aspetto ci obbliga a restare inevitabilmente nella periferia, a dormire di fronte al palazzo senza potervi mai entrare e percorrere il labirinto dei suoi segni. La piramide lancia verso il cielo la sua geometria simbolica; la sala ipostila è il sentiero sinuoso della palude delle origini; il cucchiaino per il profumo porta il messaggio del loto, il cacciatore nei cespugli di papiro cerca il centro simboleggiato dall'uccello e la regina, giocando al gioco del senet sui bassorilievi della sua tomba, ingaggia una sfida contro l'invisibile che si risveglierà in lei, lentamente, a mano a mano che le pedine d'avorio e d'ebano scivoleranno sulla damiera. Gli egiziani colti davano prova di un sapere consumato, usando dei simboli tramite i quali designavano intuitivamente, senza ricorrere alla parola. Ogni geroglifico contiene un tipo di scienza e di saggezza.

 

Riccardo Giovannini


-Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano
-Direttore di Frammenti: Manuela Verbasi
-Testo di Riccardo Giovannini [Tutmosi]
-Correzioni: Livia Aversa
-Editing: Alexis, Emy Coratti, Manuela Verbasi
-Immagini tratte dal Web


Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 965 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin