L'amore e la natura come motori del mondo - I vincitori | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

L'amore e la natura come motori del mondo - I vincitori

L'amore e la natura come motori del mondo
 

Ferma talora le lancette © erremmeccì

 
Ferma talora le lancette
sul quadrante
imperturbabile
del tempo
il baluginio di un ricordo
lontano.
Glicini a precipizio
giù da muri sbrecciati…
…e la stradetta a gradoni
fra orti d’agrumi
passo passo fino alla spiaggia,
tiepida di sole primaverile ...
i pini
ricordi l’aroma dei pini
nella fiamma del Ferragosto?
Schivavamo
ridendo
pozzanghere
quella sera d’ottobre
splendido
il domani
era sogno, allucinazione.
Spiaggia tiepida
non è stata, mio amato,
la vita
né pineta aromatica;
non siamo riusciti a schivare
le pozzanghere oscure
del dolore.
 
 

Lui non ha nome © Max Ruvini

 
Lui non ha nome,
occhi glauchi
di un tempo passato,
capelli come piume,
un sorriso allenato.

Lui le scrive parole
di Mistral forte,
odorose di lavanda,
buone come pane,
lievi come un sospiro.

Sa che le leggerà
purgandole del silenzio,
incapace di piangere
tra l’ombra di un sorriso
e la certezza d’un sospiro.

Le parole sono acqua
vellutata
… non si scompone,
cerchi
d’ansia e di rossore,
soffi di
vento senza freni.

Lui le scrive ch’è in pena,
una pena rabbuiata…
non ha mani accorte,
sono di cera che consuma
il chiarore della notte.
Lei dorme mentre scrive
che è Amore, non più sogno
silenzioso che le turba il cuore.

 

Nel nulla © ComPensAzione

 
Nel nulla
nemmeno un sospiro
poi fu pensiero
soffio d'Amore
"e fu sera e fu mattina"
via via
l'Eredità prese forma
manifestandosi al Verbo
Rimase traccia e fiato
ovunque
A noi l'emozione
di riconoscerli
 

Oscilla il ramo  © Manuela Verbasi

 
oscilla il ramo
sul pelo d'acqua in amore
di lentezza diradato affonda
un verde d'alghe
collare di bolle e di perle
un sorriso bianco respira
 

Ti ho detto ti amo © luccardin

 
Ti ho detto ti amo
rubando al giorno
la luce e i colori del tramonto
Ma prima di te
ho amato nel turchino dei cieli
le profondità del mare
e quei fiori che non hanno terra
ma solo sabbia e sale per vivere
come i deserti
che attraversa l'anima
per cercare Dio
E se ascolti il vento
troverai nei tuoi silenzi
il mormorio delle foglie nelle parole
sentirai l'amore che nasce in un fiore
e capirai che dire ti amo
è solo quando hai dentro te
il cielo e un giorno nuovo
per amare e respirare la vita
anche quando
un sorriso ti lascia
e se ne va
nelle malinconie del cuore
Nel buio della notte
ci sono occhi che sognano
e inseguono le stelle
solo per amare
e vivere nell'infinito l'amore.
 
 
Tutte le poesie partecipanti vai a
 
 

Progettazione grafica e web editing: Anna De Vivo

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2758 visitatori collegati.