Marthe Blau - Nelle sue mani | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Marthe Blau - Nelle sue mani

EDIZIONE: Mondadori, collana Piccola Biblioteca Oscar, 2005. TRADUTTORE: M. Bellini

Trama
Eloide si ritrova catturata dagli occhi magnetici di un collega al tribunale durante un caso importante, la tranquilla vita da donna sposata e madre di un figlio che ama più della sua stessa vita viene messa in difficoltà. Da lì ha inizio ciò che la farà morire e poi crescere. Il desiderio di lui del suo potere, di come lei assorbe gli insegnamenti, anche nelle umiliazioni più feroci e di come lei si sente sua... man mano che la storia evolve il sentimento che sente nei confronti del suo Master fiorisce sfiorando l'amore e l'amore, se non si è davvero coppie anche nella vita di tutti i giorni, è a mio avviso e da quanto si evince dal libro quanto mai un’utopia. "Concentrati su quello che sto per farti. Ti farò impazzire. Non potrai più farne a meno. Aspetterai la mia chiamata, pregherai perché ti convochi, verrai di corsa e farai tutto quello che ti chiederò. Ti crogiolerai nell'attesa di me. Nella mancanza di me. Non potrai più godere senza pensare a me." Ci sono attimi in cui il Master la vezzeggia e sembra quasi possa capitolare nei sentimenti, ma il gioco messo su fra i due protagonisti si legge nella ferrea volontà di Lui e nella vita privata che lo vede in procinto di sposarsi... e la vita di Eloide muta... in peggio... il marito non è più desiderabile e il lavoro perde importanza, il figlio no... lui rimane come un bagliore nel buio nel quale lei si aggrappa con tutte le sue forze e soprattutto sarà il pensiero che la riporterà alla realtà, prima d'essere sbranata dal desiderio.

Commento
Questo libro, iniziato a cuor leggero, ha creato tsunami emotivi man mano che le pagine correvano, man mano che le vicissitudini di Eloide riempivano le righe e l'animo della lettrice o lettore. Contiene pagine ad alto contenuto erotico e a certi potrebbe anche far storcere il naso, potrebbe quasi essere scambiato per un banale Harmony da viaggio, ma non è così perché fa parte della catena Mondadori con le copertine rosse e nere Nell'atto finale di questo libro, si apre il sipario nel quale si credeva rinchiusa... gli confida una paura e lui invece di proteggerla da essa la fa compiere rendendo tutto marcio e senza più il piacere che lei provava ad adempiere al suo dovere di “slave”. Tutto si conclude nella triste agonia per la scelta fatta o fatta esplodere, l'amore mai ricambiato e il desiderio che arde e che non avrà mai reale sfogo, visto che lui non ha mai posseduto il suo corpo ma solo la sua mente, rendono triste ma anche vittoriosa Eloide, che torna alla sua vita e a suo figlio. [E' stato un po’ come entrare dentro al mio periodo nero questo libro, a quante volte si sente quella voglia d'essere ciò che non si è, di forzare eventi... o d'immischiarsi in giochi troppo grandi... e a quanto il desiderio porti a seguire delle chimere idealizzandole e poi... poi scoprire che non sono altro che sogni o incubi... essere sempre se stessi, senza indossare maschere per compiacere l’altrui Ego.]

Antonella Taravella




-Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano
-Direttore di Frammenti: Manuela Verbasi
-Supervisione: Paolo Rafficoni
-Recensione di: Antonella Taravella [Morfea77]
-Correzioni di Livia Aversa
-Editing e grafica: Alexis

ventidueaprileduemilanove

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1467 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.