Ironia | Tags | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Ironia

Querelle di Budapest legge Ezio Falcomer - prosa

 

 
Sono un ragazzo fosfolipidico, alquanto triglicerico, adeguatamente glicemico, politicamente tallassemico. Epatico ed empatico nelle notti di luna piena. Un simpatico adiposo tiroideo, pseudoapollineo, non manicheo. 

Una modesta proposta (*)

 
«. . . Tu lascerai ogne cosa diletta
più caramente; e questo è quello strale
che l'arco de lo essilio pria saetta.
Tu proverai sì come sa di sale
lo pane altrui, e come è duro calle
lo scendere e 'l salir per l'altrui scale. . .»
Paradiso XVII: 55-60
 
 
Vorrei dire la mia sulla questione della politica di espulsione dei Rom portata avanti dalla Francia. Il problema è che, dato che si tratta di cittadini comunitari, i cattivi incasseranno l'assegno previsto per il rimpatrio, andranno a trovare amici e parenti, dopodiché risaliranno su aereo o un treno o un camper e torneranno laddove vorranno tornare. Quindi, bisogna pensare a qualcosa di più definitivo. Niente di drammatico, eh, ché siamo tutti civilizzati. Io proporrei l'esilio.

Web bums (culoni da web)

 
      La pratica del web sviluppa l’encefalo? O pompa soltanto addome e deretano? Se lo chiedeva anche Evaristo, pensionato a cinquantanove anni, dopo una vita intera dedicata all’insuccesso.
Inderogabilmente impegnati i due televisori di casa da moglie e suocera, aveva scoperto il web quale inesauribile fonte di tutto: un tutto sempre disponibile, giorno e notte.
Fra l’altro, Evaristo coltivava l’hobby della poesia dialettale d’ispirazione meneghina, così capitò che qualcuno lo invitasse in un sito letterario: un’imprevista opportunità che lo entusiasmò e lo immerse definitivamente nel web dal quale usciva solo per sedersi a tavola o per portare a spasso il cane. 

Logica formale

Se A non è non A
Io non esisto
Sono un assurdo
O forse un paradosso

A cosa giochiamo oggi?

 

Evolution et alia

E mi dicono evolviti evolviti. Ci provino loro ad avere uno stomaco con orifizio unico e che serve da mezzo di locomozione.

Meringa

Profumo di rosa

«La nostra Agenzia opera dal 1932. La lunga Esperienza nel settore è ulteriore Garanzia di Competenza e Professionalità.»
Per dare fiducia al cliente, l’uomo in nero parlava mettendo le lettere maiuscole nel modo più opportuno. Come si pronuncia una maiuscola? Mantenendo un’espressione compunta e inspirando aria dal naso. E’ una questione di tecnica.

Limerick da notte

24.
se cachi nel tuo vaso, dico niente
se vuoi pisciare nel mio, prepotente
sappi che costa caro

Io non sarei, se potessi

 io non sarei, se potessi
: me ne starei nel mio nulla avito
a contemplare assurdi e paradossi
conchiusa in me
bivalve e sorda
&nb

Lenta cura

Tinnnn
Una goccia
S’appoggia
Sul velo.
Ummmm

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 11098 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • LaScapigliata