Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

cose così

come un'incongruenza

1
ho sentito la parola greve di ferdinando celinio.
l'ho sentita farsi strada nelle orecchie confuse di Roberto,

_Assenza di gravità_

FB_IMG_1514389052339.jpg
Viaggia sottotraccia _e arriva_
Tu spostati se non vuoi cedere
sposta le tue urla
e quelle rughe in mezzo agli occhi

Carezza di muschio

DSCN1028.JPG
Le mie braccia
hanno circondato
il tuo grande corpo
tutto non lo contengono
ho sfiorato le tue rughe

A Gesù Cristo

Sei nato e morto in nessun anno, tu,  oh Uomo,
pasionario, caritatevole, nobile Uomo,
perchè a ogni età corrisponde una stagione,

Il suono della follia

Ragazzo, non nascondere più la polvere sotto il tappeto,
ascolta la potenza sonora della tua follia,

La sacra famiglia

1
Nella furia celeste delle paure minuscole come di quelle gigantesche
dico grazie ad ogni ambizione di equilibrio

Sento il tiglio

DSCN0887.JPG
Plumbeo che annera
vastità di gocce
rotolii di rocce
il cielo frana
vociando sui rami
ocre di attimi

Pensiero

Un viso tra le mani
il sonno a cullare
capelli bianchi 
 
Nel respiro che allontana
dai colori troppo accesi

Ironizzando: l'ultimo squarcio illuminante del grande celinio

L'irrazionale non chiede mai scusa al pensiero.
Sono stato logico per poca parte della mia vita,
sono stato un geometra del varietà

A mio padre (ispirato da Kaddish di Ginsberg)

vicino a te sono oh padre
per via delle tue mani metafisiche
che hanno per me la stessa percezione sensibile di una poesia di Campana

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 7 utenti e 3794 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Giuseppina Iannello
  • Antonio.T.
  • Marina Oddone
  • live4free
  • Salvuccio Barra...
  • luisa tonelli
  • woodenship