Anonimo

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

blog di Eleonora Callegari

Alla luna di questa notte

O, luna che fori l'universo,
Avamposto di sogni,
È  pallida la mia ombra
Sui tuoi raggi,

Sanbuco

Mutano in bacche
I tuoi ombrelli,
Scordando le trine
Matura la gioventù,
Quando il vento
Tremula le fronde

Come un girasole

Senza il tuo bacio
Mi piego,
Lo sguardo a terra,
Mi è negato il cielo,
Sul franare dell'estate

Parlano, parlano

Parlano, parlano,
I pioppi hanno la voce
Del mare, 
Un mare scuro nella notte,
Onde sopra i tetti,

Ombra d'argento

Sei qui,
Algida di luce riflessa,
Si fanno specchio i tetti
Del tuo splendore,
Dimentica il suo terrore 

Eppure è primavera

L'olfatto, il profumo viola,
Il glicine 
Invade.
L'occhio non si sfibra
Sulle acini bocche,

Nebbia

Sfoca la nebbia
Luci intermittenti
Mutando in piramidi
Fumose
Sotto i lampioni.
È un Natale appannato 

Libertà

Sulla cima del monte 
Dalle creste coricate nel buio
Sbadigliava il sole
Forzando le nubi incombenti, 

La ricerca della natura

Non devo cercarti
Sei già  dentro di me
Con gli acquerelli della primavera
Che danza sulle viole.

Bacche

D'arancio sorridono
Le bacche settembrine,
Il cuore colmo di petali
Di quella nivea fioritura,
Al nuovo sole.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2562 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin