Anonimo

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

blog di Eleonora Callegari

Eppure è primavera

L'olfatto, il profumo viola,
Il glicine 
Invade.
L'occhio non si sfibra
Sulle acini bocche,

Nebbia

Sfoca la nebbia
Luci intermittenti
Mutando in piramidi
Fumose
Sotto i lampioni.
È un Natale appannato 

Libertà

Sulla cima del monte 
Dalle creste coricate nel buio
Sbadigliava il sole
Forzando le nubi incombenti, 

La ricerca della natura

Non devo cercarti
Sei già  dentro di me
Con gli acquerelli della primavera
Che danza sulle viole.

Bacche

D'arancio sorridono
Le bacche settembrine,
Il cuore colmo di petali
Di quella nivea fioritura,
Al nuovo sole.

Il domani

Il domani non accade mai,
La vita è  una  parata di oggi,
Incombenze di bruchi
A tessere urne di seta,

Il sasso

Tolto alla sua immobilità 
Lanciato dall'arco di una mano,
Il greve corpo conosce
La leggerezza di un'ala,

Le mani della notte

Accendono la luna
Le mani della notte
E calando sulla città, 
Chiudono occhi senza tetto,
Stendono tappeti d'ombra

Vedi

Vedi,
Quando il sole
In tralice,
Traversa le fronde,
Brivida sul laghetto
Nell'ondeggio 

Il vestito

Trovarti nel suo cassetto:
Emozione, 
Ridurre il mio corpo
Per essere ancora 
Dentro di te

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2140 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • Raggiodiluna