Possiedo una fatica pirotecnica | Poesia | Ezio Falcomer | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

Possiedo una fatica pirotecnica

Possiedo una fatica pirotecnica,
munita di albe oscure e salate,
di traiettorie di volo allucinate,
di miasmi di sonno e bestemmia.
Ho un crocifisso dentro il petto,
una passione per il dolore,
un'abitudine al dolore,
un lunga storia di sofferenza
che mi fa essere e pensare,
anche nell'estasi del piacere.
La mia stella è uno sgorbio
giallo fosforescente nella camicia della galassia.
Il mio cibo è l'assurdo e la disperazione.
E ricordi d'amore e di rabbia.
E ricordi di non amore e conquista.
Velieri di apatia e assuefazione.
Vittorie mancate,
mercati caraibici dove muore l'innocenza
e la vita è svelta, primaria.
Possiedo una fatica abulica e ingombrante,
che mi paralizza,
che mi fa gettare la spugna.
Amo e devo perdere. Devo cadere sconfitto
perché è il mio copione,
il mio gene.
Sconfitto e addormentato. Narcotizzato.
Ad assaporare il metallo pesante,
l'acqua torbida, di repellente materia
radioattiva. Il mio corpo.
Simbolo della transitorietà.
E questi fiori, di male e di demonio.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 2438 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • gatto
  • ferry
  • Bowil