L'etica e l'estetica, il bene e il bello... l'estasi d'amor! | Poesia | Francesco Andrea Maiello | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

L'etica e l'estetica, il bene e il bello... l'estasi d'amor!

la materia.jpg
Nobiltà d'animo (etica) e bellezza fisica (estetica)...bene e bello: estasi d'amore all'apice della conoscenza (contemplazione)!
 
Il Bene e il Bello, nella loro universalità, sono valori indivisibili (antica kalokagathia) e indissolubili (Divina Triade), che ci regalano l'estasi d'Amore sulle tracce dell'antica kalokagathia (in tema di bello/kalòs e/kai buono/agathòs), termine della perfezione umana, che la cultura greca identificava nella mitica veste degli eroi omerici (Achille, Ettore) e degli atleti olimpici dove ben si fondevano bellezza fisica (estetica) e nobiltà d'animo (etica).
 
L'Amore è il Bene del Bello.
L'Amore è il Bello del Bene.
 
Il Bene è il Bello dell'Amore.
Il Bene è l'Amore del Bello.
 
Il Bello è il Bene dell'Amore.
Il Bello è l'Amore del Bene.
 
In tema di universalità, indivisibilità e indissolubilità si perviene all'estasi contemplativa, ultimo grado cognitivo (1-cogito, 2-ragione, 3-intelletto, 4-sapienza, 5-contemplazione), della Divina Triade in nome del Padre (Verità), Figlio (Amore) e Spirito Santo (Luce).
 
La Verità è la Luce dell'Amore.
La Verità è l'Amore della Luce.
 
L'Amore è la Luce della Verità.
L'Amore è la Verità della Luce.
 
La Luce è l'Amore della Verità.
La Luce è la Verità dell'Amore.
 
 
L'amore del bello
 
Solo al pensier sei bella,
Musa divina,
proprio pertanto
son davver folle!
Se ti vedo mi confondo,
poi ti penso e sprofondo,
infin ti sogno, mi risvegli,
l’intera notte insonne
passo tra rime e versi
e così mi spasso
per vederti poesia.
Questo è il mio amor
sempre compresso
tra pensier sensuale
e coscienza morale,
è naturale e conflittuale
da quando ci fu
la colpa originale.
E così tra razionale
e spirituale della donna
a me resta l'ideale.
Son certo, verrà giorno,
presago il cor mel dice,
che in vita rinsavirò,
non più insanirò
e alla luce del bello
per solita mania
sarà eterna follia.
 
 
La modella del bello
 
Eterea mia modella,
sol vivido pensier,
nella tua veste di bello
di Te perduto cervello,
un dì sarò il tuo artista.
Non so scolpirti il corpo
da inetto materialista
e non sarai una Venere di Milo,
non so dipingere il tuo volto
e neppur sarai Monna Lisa.
Ma con il pudor del moralista
so ben tratteggiarti l'anima
che in viso ti traspare
con il suo seducente sorriso
e la sua limpida bellezza
in Te è piacente dolcezza.
E' questa l'impronta del bello
che da sempre riflette la luce,
fa tanto sospirare l'amore
e ispira in versi la voce.
Infin quel fatal dì,
con mente e coscienza d'intesa,
illuminando il pensier
e spiritualizzando la materia,
la sua vision regalerà a tutti...
finalmente la pace.
 
 
Lo spettacolo del bello
 
Musa mia fatale,
vederti
fu splendido abbaglio,
conoscerti
è stata vision del bello,
pensarti
è vera mania,
amarti
sarebbe pura follia,
sognarti
sarà solo utopia.
Convien allor
ammirarti,
sei uno spettacolo
da prima fila
ma per ascoltarti
è d'obbligo
allacciar le cinture
per volar con la melodia
della tua voce
che d'incanto
dona l'oblio
e finanche conduce
alla sublime estasi
della viva luce.
 
Il Bene e il Bello indivisibili, sotto la illuminante veste di una Musa, emblema dell'amore in versi, ci regalano pure ispirate poesie.
 
La Poesia è la Musa dell'Amore.
La Poesia è l'Amore della Musa.
 
La Musa è l'Amore della Poesia.
La Musa è la Poesia dell'Amore.
 
L'Amore è la Musa della Poesia.
L'Amore è la Poesia della Musa.
 
 
Voglia di Poesia
 
Non siam portati
per fare i segreti amanti,
il senso di colpa
si leggerebbe sul viso
ma non privarmi pure
del tuo dolce sorriso
perché in sua mancanza
non scriverei più.
Mi bastano, pertanto,
questi momenti d'amore
tra versi rimati
e rime baciate
ben lungi, però,
da lascive tenerezze
se di baci in carezze
non si finisce più
ed io, tra musa e poesia,
non ci capisco più.
 
 
Bentornata Poesia
 
Se sol riappari,
mia dolce Poesia,
il buio scompare
la mente si riaccende
il cuore si riprende
e l'anima risplende.
E' uno spettacolo vederti
resta un'impresa parlarti
ma l'oracolo dice di aspettarti.
Intanto sul vuoto depressivo
si stampa una missiva
che inneggia all'amor,
l'unico vero valor
che ti fa tanto penare
ma davvero amare.
 
 
La Poesia
 
Dolce Musa,
dal vivo, de visu e in voce,
sei immagine inebriante,
visione illuminante
e melodia estasiante.
Che spettacolo affascinante,
sei scenario da paradiso.
Mi rigenerasti l'anima
e colpo presi
ma contro ti tesi
agguato immortale.
Sublime amore,
da sempre sognato
e tanto agognato,
il dì del sempre,
già in dolce attesa,
per sempre saremo
e insieme vivremo
da eterni amanti.

ritratto di Francesco Andrea Maiello
 #
Nobiltà d'animo (etica) e bellezza fisica (estetica)... il bene e il bello dell'umana perfezione (kalokagathia)!
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2003 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Nievdinessuno
  • Bowil