Raffaele Piazza - Alessia e Mirta - Recensione di Marcella Mellea | Recensioni | gatto | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

Raffaele Piazza - Alessia e Mirta - Recensione di Marcella Mellea

“Alessia e Mirta”
Ancora una volta, il poeta e scrittore  Raffaele Piazza ci stupisce con una raccolta poetica che racconta le vicende, glistati d’animo, le sfumature e i moti dell’animo di due donne, Alessia e Mirta –già protagoniste di altre sillogi poetiche –, e ne esplora la femminilità, ne evidenzia glielementi umani e materiali, ma anche  la loro  spiritualità edetereità.  
Si tratta di donne terrene , fatte  di carne, che commettono  errori, come tutti gli esseri umani, donne vere,  reali e vive, forti e fragili allo stesso tempo, che a volte,  non sopportando il peso dell’esistenza, come Mirta, scelgono un destino fatale.Mirta è una presenza viva, costante, nella vita dell’autore, una musa ispiratrice, il cui  ricordo dolorosotormenta il poeta, che non riesce a comprendere la tragicità del suo gesto: Amicizia fiore raro hai ancora per me dall’oltrecielo ora che non sei più carne ma solo anima. Il tuo suicidio mi turba e il giorno prima ridevi come una donna ma eri infelice…(Mirta dopo quasi un anno);Sei nel mio specchio, Mirta, campiti i nostri volti nel vetro che pare infinito. Ti sei uccisa, Mirta, e non ci credo e invece è lutto per la bandiera della mia vita… (Mirta nel mio specchio);Mi sorridi nell’estasi tua e poi ridi e mi dici: volta pagina, entra nella gioia e diventa felice perché lo si diventa quando lo si vuole!!! Amica Mirta, tersa è la tua luce a entrarmi nell’anima, Amica Mirta suicida e mi hai spezzato il cuore…(Mirta nell’anima).
La narrazione poetica, che percorre tutta la silloge, è fatta di visioni oniriche, di flashback, che catturano momenti, attimi di vita delle due donne. Di Alessia seguiamo passo dopo passo la storia d’ amore con Giovanni, la registrazione meticolosa di  date ed eventi precisi, tanto chesembra di  avere davanti  alcune pagine didiario.
Nel leggere le varie liriche,il lettore si incuriosisce, si pone delle domande, cerca di capire: il poeta ci parla di donne che ha realmente incontrato oppure si tratta di donne di cui ha sentito parlare o ha solo immaginato? Quello che veramente conta è che il poeta, attraverso le vicende, i gesti di queste due donne,  cosi diverse tra loro, ma sostanzialmente simili, in quanto donne, si sforza di penetrarne l’anima, di comprendere e carpirel’essenza del mondo femminile in generale,che potrebbe riflettereil suo alter ego,  la metà femminile del suo essere.
La monotematicità di questa  raccolta, e di altre dell’autore, dedicate a delle donne, appare come una sorta di ossessione,un desiderio intenso e prorompente da parte del poeta discandagliare i moti della natura umana e,soprattutto, dell’altra metà del cielo – il mondo femminile –,per scoprirne i segreti e l’ essenza. Le poesie dedicate alle donne da parte di un uomo esprimono, spesso, l’amore, la bellezza e l’ammirazione per l’ altro sesso. I componimenti di Piazza celebrano la femminilità, esplorano l’intensità delle emozioni e riflettono la forza e la grazia delle sue donne-amiche.
In generale, il poeta esprime attraverso espressioni poetiche l’ affetto,la  riverenza e il desiderio nei confronti di queste  due donne. Attraverso un linguaggio personale e originale,  con la  creazione di  parole  nuove,  la combinazione di  radici esistenti, il poeta esplora la sensualità e l’intimità dei personaggi. Diversepoesie, infatti, descrivono l’amore fisico, l’attrazione e le esperienze sensuali in modo dettagliato eappassionato : Secondo tempo della vita di ragazza Alessia, l’adolescenza tintadifragola sedici anni contati come semi nel fertile terreno a dare verdi piante (Il ficus, il salice e il filodendro); Di sangue il ciclo a natura ad avvicinarla. Alessia entra leggera nella stanza, si spoglia e fa l’amore…(Alessia e l’azzurrità);Anima di ragazza Alessia nell’intravedere dei mattini la continuazione prosegue dei baci la storia a ovest della vita e a est la nuova gioia nel presagire di stasera il letto con Giovanni. (Alessia verso settembre); Arrossisce Alessia ragazza davanti al commesso e calze nere autoreggenti chiede pensando a lui…(Alessia compra calze nere).
Nell’esplorare le emozioni, soprattutto quelle legate alla sessualità, il poeta ci offre una prospettiva artistica e sensuale dei rapporti umani.
“Alessia e Mirta”
Ancora una volta, il poeta e scrittore  Raffaele Piazza ci stupisce con una raccolta poetica che racconta le vicende, glistati d’animo, le sfumature e i moti dell’animo di due donne, Alessia e Mirta –già protagoniste di altre sillogi poetiche –, e ne esplora la femminilità, ne evidenzia glielementi umani e materiali, ma anche  la loro  spiritualità edetereità.  
Si tratta di donne terrene , fatte  di carne, che commettono  errori, come tutti gli esseri umani, donne vere,  reali e vive, forti e fragili allo stesso tempo, che a volte,  non sopportando il peso dell’esistenza, come Mirta, scelgono un destino fatale.Mirta è una presenza viva, costante, nella vita dell’autore, una musa ispiratrice, il cui  ricordo dolorosotormenta il poeta, che non riesce a comprendere la tragicità del suo gesto: Amicizia fiore raro hai ancora per me dall’oltrecielo ora che non sei più carne ma solo anima. Il tuo suicidio mi turba e il giorno prima ridevi come una donna ma eri infelice…(Mirta dopo quasi un anno);Sei nel mio specchio, Mirta, campiti i nostri volti nel vetro che pare infinito. Ti sei uccisa, Mirta, e non ci credo e invece è lutto per la bandiera della mia vita… (Mirta nel mio specchio);Mi sorridi nell’estasi tua e poi ridi e mi dici: volta pagina, entra nella gioia e diventa felice perché lo si diventa quando lo si vuole!!! Amica Mirta, tersa è la tua luce a entrarmi nell’anima, Amica Mirta suicida e mi hai spezzato il cuore…(Mirta nell’anima).
La narrazione poetica, che percorre tutta la silloge, è fatta di visioni oniriche, di flashback, che catturano momenti, attimi di vita delle due donne. Di Alessia seguiamo passo dopo passo la storia d’ amore con Giovanni, la registrazione meticolosa di  date ed eventi precisi, tanto chesembra di  avere davanti  alcune pagine didiario.
Nel leggere le varie liriche,il lettore si incuriosisce, si pone delle domande, cerca di capire: il poeta ci parla di donne che ha realmente incontrato oppure si tratta di donne di cui ha sentito parlare o ha solo immaginato? Quello che veramente conta è che il poeta, attraverso le vicende, i gesti di queste due donne,  cosi diverse tra loro, ma sostanzialmente simili, in quanto donne, si sforza di penetrarne l’anima, di comprendere e carpirel’essenza del mondo femminile in generale,che potrebbe riflettereil suo alter ego,  la metà femminile del suo essere.
La monotematicità di questa  raccolta, e di altre dell’autore, dedicate a delle donne, appare come una sorta di ossessione,un desiderio intenso e prorompente da parte del poeta discandagliare i moti della natura umana e,soprattutto, dell’altra metà del cielo – il mondo femminile –,per scoprirne i segreti e l’ essenza. Le poesie dedicate alle donne da parte di un uomo esprimono, spesso, l’amore, la bellezza e l’ammirazione per l’ altro sesso. I componimenti di Piazza celebrano la femminilità, esplorano l’intensità delle emozioni e riflettono la forza e la grazia delle sue donne-amiche.
In generale, il poeta esprime attraverso espressioni poetiche l’ affetto,la  riverenza e il desiderio nei confronti di queste  due donne. Attraverso un linguaggio personale e originale,  con la  creazione di  parole  nuove,  la combinazione di  radici esistenti, il poeta esplora la sensualità e l’intimità dei personaggi. Diversepoesie, infatti, descrivono l’amore fisico, l’attrazione e le esperienze sensuali in modo dettagliato eappassionato : Secondo tempo della vita di ragazza Alessia, l’adolescenza tintadifragola sedici anni contati come semi nel fertile terreno a dare verdi piante (Il ficus, il salice e il filodendro); Di sangue il ciclo a natura ad avvicinarla. Alessia entra leggera nella stanza, si spoglia e fa l’amore…(Alessia e l’azzurrità);Anima di ragazza Alessia nell’intravedere dei mattini la continuazione prosegue dei baci la storia a ovest della vita e a est la nuova gioia nel presagire di stasera il letto con Giovanni. (Alessia verso settembre); Arrossisce Alessia ragazza davanti al commesso e calze nere autoreggenti chiede pensando a lui…(Alessia compra calze nere).
Nell’esplorare le emozioni, soprattutto quelle legate alla sessualità, il poeta ci offre una prospettiva artistica e sensuale dei rapporti umani.V

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 5867 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Ardoval
  • Bowil