'A capa | dialetto | Giovi55 | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giorgio moio
  • Giuseppe54
  • Giuseppe Rongaudio
  • Gabri
  • Ignu

'A capa

'A capa
Certo ca 'a ggente è strana, ma strana overamente:
capì 'a capa d' 'a ggente, nun è na cosa 'e niente!
Si 'a capa senza cerevella fosse trasparente:
allora si ca se vedesse, che ttene ncapa 'a ggente!
Si ogni ccapa stunata sunasse na campanella,
d' 'o suono se capesse...chi ha perzo 'a cerevella!
Sul'i' tengo 'a capa ncapa" - dicette 'a capera,
mentre se pettinava annante a na specchiera.
Che v'aggi' 'a dicere s'avutaje 'o pettene astritto:
mentre accucchiava perucchie 'int'ê riente fitte. 
Si nun fosse pe mme ca me preoccupo, chi 'o ssape,
quanta ggente ancora, stesse a sse grattà 'a capa!
Pur'i' tengo che ddicere, rispunnette 'a capa d'aglio:
fra na sciatata 'e n'ata, se sciusciava cu 'o ventaglio.
"A capa nun vo' sta ncapa", dicette 'a pazzaria,
mentre se scippava 'a pietto ll'urdema frennesia.
Pe vvuje me jettasse 'int'ô ffuoco, dicette 'o ruffiano:
ntanto sbatteva 'a cora, comme fosse nu cane.
Mmiezo a ttanta cape nce sta pure 'a capa mia:
'e bbote va a vviento, però è cchiena 'e fantasia.
Certo, mme da penziere quanno nun me funziona,
però si sto' bbona cu 'a capa, me da soddisfazione!
'A capa, 'a capa, 'a capa, ma comme s'ha dda fa,
quanno 'a capa ncapa nun sempe ce vo' stà?
Ma nfine che mpurtanza tene, ma che ce mporta,
si a capa nun è deritta, ma è sballata...o storta.
Na sola cosa conta: staje allero o staje mbriaco,
nun te fa' maje mettere 'a nisciuno 'e piere ncapa.
Giovanna Balsamo

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2562 visitatori collegati.