Mimica | Poesia | Nievdinessuno | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

Mimica

Guardo dal balcone,
non è ancora tempo
di incarnare gesti.
Bisogna attendere la notte.
La notte che s’infila
dentro l’omero dei giorni
ha passato la carne
mentre la città
risale le grondaie
del non esserci.
Così osservo ancora,
dalle radici di una ringhiera,
dalle tasche di un cappotto,
la notte che mima il corpo.

ritratto di Virgo
 #
Tutto appare come sempre, giorni e notti si alternano, l'aria tiepida si tinge di sole, gli alberi, l'erba e i fiori danzano nel vento e le strade e le case sono lì, testimoni di un mondo reale che sembra non appartenerci più. C'è una nebbia trasparente e impercettibile, che si insinua tra le cose e le persone, diffondendo il male, la paura, il dolore, che ci priva di ciò che siamo.
 

ritratto di live4free
 #
La notte che mima il corpo, con la sua argentea carezza può dove noi non possiamo, non ancora, ma ci fa osservare e desiderare, dal nostro angolo di mondo. Bella immagine, delicata come sempre. 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1605 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • Carlo Gabbi