Rima incatenata | Poesia | Tiziana Mascarello | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

Rima incatenata

Salgo la china resistendo alla fatica,
sopporto il dolore con gran volontà.
La testa vagheggia immagine antica
di giovane donna che paura non ha.
Il tempo è passato di determinazione,
l’energia del cuore non più tornerà.
Svoltando il sentiero m’avvicino ad un burrone,
mi gira la testa e non riesco a capire
se continuare a salire è la soluzione.
 
Tendendo l’orecchio comincio a sentire
provenir da lontano un magnifico canto
che sembra pian piano aiutarmi a guarire.
Quell’armonia allontana il mio pianto.
E ‘un giovane cantore che sento già amico,
la sua gentilezza mi conquista d’incanto.
Insieme procediamo per non essere in bilico.
Finalmente contenta non mi sento più sola.
Posso dire che è stato un incontro salvifico.
 
 
 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 3427 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • live4free
  • Il Folletto
  • Ardoval