AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

blog di ferdigiordano

La rosa

 
 
Osservo una rosa. La rosa è ovunque
con il suo armamentario di miracolo urbano.
Non sa che dirmi, e non parla; in genere
osserva dove cade il piombo della parola,
ascolta l’accento, innesca la virgola.

Ritratto di donna - 6

Ti direi quando mi taciti

 
 
Le tue mani mi aprono all’acqua. Hai mani irrigue,
canali protratti a lungo. Versi ai bulbi. Passa
la goccia, passa un treno di brividi. Tremendo
vibra il pettine del pube. Una tellurica di spasimi
menziona sillabe a tamburo. Tuttavia la goccia

Dalla piega dei polsi

 
 
La luce è un conglomerato di profili. Nessuno ritrova
tale costruzione. Né nella cassaforma che
modella ogni corpo, né per la concomitanza
dei lati in ombra: lei, da sola, opina la soglia.
 
È una vestale

Questa sedia è sghemba – dove sei ragazza?

 
Questa sedia è sghemba
ma regge macchie di piacere improvviso.
Ha una zoppia d’amore
- si potrebbe dire –
come dal pane scavavamo proiettili
a farci bersaglio
prigionieri poi cavalcioni nella continua resa
a risa

Raffaele R.

 
 
Chi scopre la propria ombra obbedire alla morte
parla alla vita con la grazia dell’agnello:
una lingua innocua, natale.
 
Non parlammo della pietra nello sterno
perchè sapevi che così la roccia annuncia

Ad un amico intatto


Tutto ciò che sei, acqua e domeniche
e spartito, ricorda
la tabulazione nel corpo, la distanza ripetuta
tra umori e costole, dove eravamo
con lungimiranza al telefono.

 

Pupilli

 
 
Ancora non arrivo a capire
i versi e le direzioni
come riducano la vista a volo.
Ancora nelle voci, gli assembramenti, la scomparsa
pollazione, straluna
il senso educato a parole; ma quante?
 

Venite, venite, superbe terrecotte

 
 
Credi che sia importate la mia origine?
No. Il mio paese ha un nome
d’acqua, ma è nella gola
che neppure comprende
perché si sorpassano
in cielo le credenze.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 5035 visitatori collegati.