Figli snaturati | Prosa e racconti | amun | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

Figli snaturati

 
                             Demmo le spalle alla scaturigine
                          dimenticando d’esserne propaggine.
 
 
                                      Figli snaturati
 
 
Tutto questo annaspare di gomiti tra gomiti,
tutta questa inculata a trenino pista-circolare,
tutto questo deserto spaventoso, trafitto da antenne giganti e popolato da scimmie col telefonino,
tutto questo irrefrenabile delirio di onnipotenza sorretto da alibi di alibi d’impotenza;
come mi sembrate lontani da qui, sospetto che non ci rivedremo mai più.
 
 
Mi sembrò di entrare nel campo degli “zingari nel bosco”. Ad Avalon pioveva ma quell’arcobaleno di gente non sembrava curarsene: seguitarono scalzi nel fango.
 
 
Ho smesso gli anfibi
e le parole aspre,
la serpe in seno,
la sacrosanta guerra:
scalzo,sento il rigoglío della terra,
levo al cielo occhi mistici.
 
 
C’è e si disvela in volo. Il tuo volo incosciente verso l’indefinito. Una consapevole necessità che dispiega le ali sul precipizio.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 3227 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin
  • Weasy