Blog | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Piazzetta virtuale

 agorà

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

Blog

Perdersi

Perdersi
va bene
se siamo insieme

mano nella mano
non ho paura
finché mi stringi
nella notte
le mattine
e in tutti i nostri attimi insieme

perdersi
va bene
se siamo tra le coperte
è facile perdersi nei tuoi occhi
tra i tuoi baci
le carezze
ti prego,
perdiamoci ancora un po'

A risalire le ore

non resteranno tracce
dei giorni solo parole
scritte sull’acqua

a risalire le ore
del sangue
il vortice del vuoto: solo le stimmate
parleranno
dell’amore che hai dato

L'immortalità del canto

Per la prima volta sul nuovo sito. Invece dei miei soliti versi, voglio riportare alcune frasi di Diane Setterfield, tratte da "The thirteenth tale". Esprimono un'idea che sento nel profondo dell'essere, una verità assoluta che chiunque ami la parola scritta certo condivide con me. Leggi tutto »

passaggi

chiudemmo sipari di un perpetuo io
di stanze e pesi d’aure sostenute
da stecche e da finestre con vista sul catrame

ho qui una foto, con persino il numero di casa
gerani sulla destra, il vecchio, il bambino

ma non la so raccomandare, adesso
mentre corre l’anno e viene messo in palio
l’anello di uno scrivere mediocre
di una fretta in conto che consuma
l’ultimo solitario dal bicchiere

chi sono le parole? di quale io?
di noi s’aggira sangue sulle dita
e sulle dita lì mi vedi
lì, ti vedo

Consuetitudine

Ancora una poesia di Danila:

LE PAROLE

Ho vomitato fiumi di parole
Che scorrono via come perle lucenti,
che mi ricoprono di ghiacci perenni,
che mi riscaldano come fiamme rosse.
Ho vomitato fiumi di parole,
il ponte sottile
fra il mio cuore
ed altri spazi

Danila Corlando

Claude Monet - Water Lilies


Claude Monet - Water Lilies

Visioni di città

La festa impazza tra le vie della gioiosa città avvolta nella notte.
Giochi di luci artificiali rubano gli scettri a stelle taciturne, remote, malinconiche, inermi.
Gli schiamazzi e le risa di una folla in tumulto privano la sera del suo regale silenzio, rompendo la maestosa armonia di una luna sul lago e della candida neve che, a fiocchi, accarezza il gelido cielo invernale. Leggi tutto »

E' colpa del fato

E' colpa del fato
se tu ed io ci siamo incontrati,
incrociati, scrutati, guardati.
E' colpa del fato
se tu ed io ci siamo vissuti
per un attimo,
per un momento.
E' colpa del fato
se io ti cerco e tu mi cerchi.
E' colpa mia se tradisco con il pensiero ,
è colpa tua se io non credo che il nostro sia amore,
quello vero.

Claude Monet - Garden Club


Claude Monet - Garden Club

E' autunno che cade sulla primavera del gelsomino, s'allunga d'acqua ragia una pennellata scura, recupera uno zaino e lo riempie di pastelli sui toni rosa. Meraviglia di campo e di cortile, quanta gioia agli occhi inchiostrati di poesia. Finge il sereno un tempo instabile per noia, rovescia una nube la cesta dei giocattoli su un prato giovane, di formiche il via vai.

Lo sguardo di Daniel

E' oltre l'assenza
lo sguardo di Daniel
indurito da indomite ciglia
voglioso di notti di cani randagi
avvolto da un sudario di luna

si appaga di lievi stupori
d'ambrosia e cristallo
sbilenco nel costato che freme

è lo sguardo di un cecchino crudele
nascosto in una sciarpa di vento
in un mantello di porpora scuro

è furore che passa per la cruna dell'ago
una serpe bianca nel seno
sparpagliato su rughe alla fronte
nei suoi occhi verdi di stagno
abbeverato da croci

che si posano piano
sulle perle del collo.

E sono amore crudele.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 4383 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Ardoval
  • yannelle