Scelti per voi

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

poeti maledetti

Sugli stracci della mia pelle

Sugli stracci della mia pelle ci sono
affisse le righe delle mie vicissitudini,
di giorni logori e sogni insudiciati

La reticenza dei giorni

Se mi capita di alzarmi

e scoprire, giorno per giorno

Centomila volte

Cerchiamo l'ignoto
ma l'inavvicinabile è qui
con l'io; è dentro
 

Senza le mie scale

Come farò a nascondermi

nella pancia del cavallo, a sussurrarti

Tra due dita che tenevi

Il fiore tra due dita che tenevi

 

erano scaglie. Scaglie sulle ali

Cosa ne hai fatto?

Siete passati davanti all'abbozzo

di un chiostro

Prolessi ed analessi

Prolessi ed analessi

Chissà chi e come sarebbe oggi Marilyn

Chi e come sarebbe oggi Marilyn, fosse arrivata a novant'anni circa?

Pedofilia - quando la perversione è più oscena -

s Pedofilia.jpg
Sei riprovevole
a farlo di violenza
ma se t’azzardi
sui bimbi sordi
- TANTO, NON SENTONO DOLORE -
e in nome di un dio cieco

... con distacco

Ci sono quelli che guardano e passano
... manichini dagli occhi sfondati
Ci sono quelli che vorrebbero partecipare

Cerca nel sito

Calendario 2017 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 1302 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • Fausto Raso
  • live4free
  • gatto