Lingua italiana | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Lingua italiana

Lettera a Babbo Natale, all'anno nuovo, alla Befana

Le tre lettere più significative secondo la redazione, sono state:
 

I «singenionimi»

 
Non lasciatevi ‘impaurire’ dal titolo, cortesi amici e amatori della lingua italiana: il termine che avete appena letto – di provenienza greca – rientra nel ‘glossario’ dei vocaboli e indica un nome di parentela, come padre, madre, consuocero, ecc. Uno zio, quindi, dal punto di vista prettamente linguistico è un “singenionimo”, vale a dire un nome che esprime un rapporto di parentela. Molti “testi sacri” (vocabolari - ad eccezione del Battaglia e del GRADIT - e grammatiche) ignorano questo termine che noi, invece, vogliamo mettere bene in evidenza perché siamo fermamente convinti del fatto che chi ama la lingua deve conoscere il “gergo” e tutte le norme che la regolano, e tra queste ve n’è una che stabilisce il corretto uso dell’articolo con i… singenionimi. 

A cuore aperto

A cuore aperto

Buon Natale

Auguro un sereno Natale agli amici di "Rosso Venexiano" e regalo loro una 'strenna linguistica' (un mio articolo di qualche anno fa)
 

La luna e il porto

Il vocabolario di una lingua si arricchisce non solo per i termini che riceve in prestito o in dono da altri idiomi – gli “americanismi”, per esempio – ma anche e soprattutto attraverso le voci che si formano spontaneamente (fenomeno che potremmo definire “autogenesi linguistica”), per derivazione spontanea, appunto.

L'Ercole di Franz (mi calza a pennello!)

 

Tutto sognavo tranne che sarei diventato uno scrittore!

Un giorno da ubriaco

Oggi,
ubriaco,
cerco la comprensione:
sono così distrutto che la mia mano scrive il suo resoconto, senza l’ausilio della ragione, inibita dall’alcol cerca di vincere le sue paure.
 
Il vomito sale,

Siamo tutti latinisti 38° ( e ultimo)

VERBA VOLANT

Il sangue blu

 
Se siete di nobile casato, e nelle vostre vene scorre il cosiddetto sangue blu, non confondetevi con il popolo cadendo nell’errore comune – quando scrivete – di accentare il blu: non occorre, basta il vostro nome per indicare il nobile lignaggio. Bando agli scherzi, l’aggettivo blu, come tutti i monosillabi, non necessita di accento.
Prima di addentrarci nei meandri linguistici dei monosillabi e nel caso specifico di blu, crediamo sia interessante soffermarci sull’origine della locuzione avere il sangue blu. Tutti conoscono il significato scoperto dell’espressione; pochi, forse, conoscono quello coperto, vale a dire la sua origine.

Siamo tutti latinisti 37°

VACATIO LEGIS
Assenza della legge, vuoto legislativo. Scaduta una legge, qualora essa non sia stata prorogata o sostituita con un'altra, abbiamo giuridicamente parlando, una specie di “terra di nessuno”: la vecchia disciplina che regolava una certa materia cessa di operare, ma non si sa quando entrerà in vigore quella nuova.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 3354 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin