amore | Tags | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

amore

Se un giorno tu dovessi.... andare via

Ricordi quella rupe
a Lanzarote
rivolta la sua spiaggia
alla Graziosa?
Ricordi che dicesti:
“Se cadessi”?
Allora ti risposi: “Io,
ti seguirei”.

E ancora oggi io
ti seguirei,
nulla senza te
sarebbe uguale,
se un giorno tu dovessi
andare via.
Volando allora io
ti seguirei.

Piuttosto che restare
qui a contare,
le notti che non portan
più mattini,
verrei via insieme a te
amore mio,
e insieme a te
io lì...

continuerei.
 

Ni un paso atras

È vero che non avevo nulla da regalarti
e tu non avevi nulla da ricevere, eppure ridevi
che il clown scivolasse lento.
Consolavi il mio sogno nascosto
senza niente da perdere,
tu che dalla vita dovevi solo comprare,
io che dalla vita dovevo soffrire
e in quel momento si cominciava
noi due, seduti che s'era
su quell'ultimo autobus
nella notte dai vetri riflessi. Leggi tutto »

sulla pelle

lenta lenta sulla pelle piano si posa la mano
sfiorando brividi incosciamente nati da musica del desiderio
vibra ogni corda con la punta della lingua
al collo strappare sospiro
canta il piacevole silenzio e morbosa grida la sete
non v'è movimento senza fine poichè il fine è l'assoluto
il sorriso sulle tue labbra veder comparire
e il sussulto frenarne la forza
cadono gocce di pioggia fuori
e un pazzo litiga con un randagio per un tocco di pane
tu gridi e nessuno ti sente se non te stessa
ed il mio cuore

In Verticale sulla Rosa, Divido l'Orizzonte.

 

In Verticale sulla Rosa, Divido l'Orizzonte.
 
(Segreti sussurrati)
 
Ruvidi cieli increspano i giorni
alla terra d'umidi pensieri,
folgorando stagioni orfiche
al diaframma di memorie fuse,
su anelli di croci e rune rosse.
a scomporre i nomi del temporale.
 
(ai limiti del giorno)
 
Tremano labbra non sazie
d'atomi d'acqua e sale,
da nebbiose guance erose
nei bassorilievi della pena,
nevicati unicorni, gelosi del buio,
lasciano orme di ferro
sullo scudo d'un fragile cuore.
 
(conservano il sapore)
 
Sette volte due lune
hanno spento il sole,
per rubargli la luce d'oro.
 
(del delirio)

Non negarmi

edera terrestre2.JPG
 
Non negarmi amore mio
Il tocco gentile della tua mano forte
 
Ad essa mi aggrappo come un naufrago
Ti trattengo vicino a me
Mi proteggi dai pericoli
Ti sostengo lungo il nostro percorso.
 
Quando stringi la mia mano nella tua
Sento vibrare nelle mie vene un’onda potente
E  mi sussurra che ti appartengo
E che tu mi appartieni.
 
Non negarmi amore mio
Il tocco gentile della tua mano forte
Che conosco dolcissima e delicata
Sulla mia pelle
 
Se ne sfioro il dorso con il pollice
Ne riconosco ogni minimo particolare
Piccolo compendio e sintesi
Della pelle del tuo corpo
Che sento solo mio.
 
Quando stringi la mia mano nella tua
Rinnova il senso del nostro legame
Che attraverso gli anni e le vicissitudini
È rimasto stabile come un’àncora
Come un faro nella tempesta.
 
Non negarmi amore mio
Il tocco gentile della tua mano forte
Senza di esso mi sento perduta
In un mare di solitudine devastante.
 
Quando stringi la mia mano nella tua
Vibra il mio corpo e risuona
Simile a  corda di violino
Pronto e docile al tuo richiamo
Desideroso di ardenti carezze.
 
Per tutto questo

Vorrei stringerti


Vorrei stringerti al mio petto,
come un amante appassionato
e regalarti il mio ardore,
ma la lontananza mi frena.
Vorrei essere avvolto dal tuo calore
e sentirti vera, sentirmi vero
fra le tue braccia.
Custodirò i tuoi sogni per sempre
nel mio cuore,
certo che quelle emozioni
non potranno mai sparire.

Franco

Sprizzava gioia

La salute vien di notte
prendi un sano suono a sorte,
e vai via mio tormento,
la notte non respiro
l'aria del giorno
è allucinante eresia,
se spiro non è colpa mia,
quantunque io sia, salmastro
a dire il vero
ci sarei salito ancora sui
tuoi occhi di pantera nera
passamela la lingua lenta
cerbiatta mia dolce sentinella,
avvisami quando il mio sonno
svanirà da quella finestra,
aperta per tessere le ore liete
tra un gioco ed una reale morte.

Corsa immobile

La mia corsa immobile contro il tempo e lo spazio.
Per arrivare a te.
Ci sono quasi,
mi mancano due o tre nuvole per raggiungerti.
Sono arrivata finalmente nel nostro piccolo Eden.
Ci sei anche tu.
Fermati tempo, fermati spazio,
lasciami solo qualche battito del mio cuore
per perdermi ed annegare nel mare dei suoi occhi blu.
Fermati tempo, fermati spazio,
lasciami solo qualche respiro
per vivere solo un po' nel suo sorriso.
Fermati tempo, fermati spazio,
lasciami qui,
accanto al suo viso.
Ecco la mia corsa immobile contro il tempo e lo spazio.
Per arrivare a te.

Cose Così [istanti fuori]

Stupisce ancora l'eufonia
l'ala del respiro che odora di carezze
il ticchettio dell'acqua sui tetti
deliri riversati in tremori, istanti fuori
scorro, come fiume nella grondaia

[scopri le ginocchia, aprile un po']

Tento le falde più dense la notte
mela sospesa tra ciocche ribelli
scivolo nella gola della terra
la stessa brace che l’inferno

[dei miei colori sarà l'alba]

 

Manuela

Non chiederei, ora, del tuo sesso un chi

 
Avevi un corpo a nido d’anima,
un alveare di raccolta;
industriavano i pensieri un miele denso
sul giglio alto della coscia,
aperto al golfo delle labbra,
al sapore di talune bucce
amare. Il succo novello di quell’uva
portava il sigillo delle tue ginocchia
allo scoperto stame del mio fiore.
 
Quindi ti visitai
col passo delle processioni. Interno alla navata dei tuoi seni
il cuore stava cupo: nemmeno un cenno di respiro,
quasi un traguardo l’iride
- come in ogni sguardo basso - si presenta al dolore:
così ti nacque la partenza.
 
Non chiederei, ora, del tuo sesso un chi
perché poi si potrebbe della fiamma un come,
all’ombra vaga della sera
- quest’annottare sobrio
in cui m’attardo al canto -
e un dove e un quando,
ma quasi in lei, mi cedo sparso al davanzale:
come un firmamento mal raccolto in ogni vetro
o quell’incauto sciame di risposte.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 2649 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • ferdinandocelinio
  • Salvatore Pintus