M'illumino d'immenso | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

M'illumino d'immenso

Poesi scelta: "M'illumino d'immenso" - Giuseppe Ungheretti
 
"M'illumino
d'immenso
con un breve
moto di sguardi "
 
Ho scelto la stesura che Ungheretti ha fatto quando si trovava a Santa Maria la Longa, nel 1917. In quel periodo il poeta era solito scrivere le proprie
poesie su cartoline postali, che poi invia solitamente a Papini e a Soffici. Ed è proprio tale versione che lui inviò a Papini. Dopo alcuni ragionamenti il
poeta, però, decide d'elidere la parte finale e lasciare solo il primo verso, cioè "M'illumino d'immenso". 
 
Esegesi del testo:
 
Poesia breve. Consta solo di due parole, unite tra loro da una trama di richiami sonori. Nell'illuminazione del cielo al mattino, da cui prende spunto la
lirica, Ungheretti riesce a cogliere l'immensità interiorizzandola. Per comprendere a pieno il componimento bisogna porre l'attenzione sul titolo "M'illumino d'immenso", dove lo splendore del sole sorto da poco trasmette al poeta una sensazione di luminosità che provoca immediate associazioni interiori ed in particolare il sentimento della vastità. Il titolo ha una valenza evocativa perché l'idea della infinità grandezza della luce colpisce il poeta. L'intensità della poesia si affida anche alla sinestesia (qui potrebbe spiegare questo fenomeno psicologico usato in poesia, cioè  quello strano processo per il quale toccando un oggetto o assaggiando un qualcosa o ancora vedendo un'immagine, hai sensazioni e percezioni ) su cui è costruito il testo, oltre che al perfetto parallelismo fonico-ritmico dei due versicoli, aperti da un'elisione, costruiti da due ternari e ruotanti attorno a due termini comincianti per i e terminati per o. Il poeta con questa folgorazione ha voluto raccogliere la sua gioia profonda davanti ad uno spettacolo naturale di entità sublime, tenuto conto che lui era appena uscito dalla guerra.
 
 
 
 
compito da svolgere:
 
Sulla scorta di quest'analisi e sulla base della vostra esperienza componete una poesia cercando d'essere il più lapidari possibile...
 
 
Francesco Anelli
 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 2403 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • luccardin
  • Carlo Gabbi