Frammenti di Rossovenexiano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Tutti Frutti

 

 

Fragole rosa amaranto

Fragole rosa amaranto
La torre di ferro dorata
Saliva verso il cielo
Ammantata
Di cuspidi e veli
Traforati
Di archi ai suoi piedi
Avete voi veduto mai
Fragole rosa amaranto?
Avete veduto mai il cielo
Oscurato da milioni
Di lampade?
Eppure io le gustai
In una calda sera di gennaio
Delle mie primavere
Ed esse m'incisero il palato
Di moto divino
Di ciprigno liquore
©taglioavvenuto

 

Ciliegi

Alti e taciturni
i miei ciliegi
carezze assopite in stelle prigioniere
avidi di latte e sogni
lenti nel crepuscolo
rossi di baci
assetati di radici
in notti affamate
arrotolate in bocca.
Fiori d'acqua
antichi di dolore
dolci d'uva
guizzano lividi
cupi di pioggia
nudi d'erba e di luna
con bocche di cristallo
mordono la nostalgia
ghirlande rosse sul mio corpo chiaro
si chiudono al tuo sonno
intinti di rugiada
innamorati d'amore.
I miei ciliegi
alti e taciturni.
©neraorchidea

 

Sulle labbra tue.

Nella fragranza turgida
di ciliegia succosa
spargo amaranto e profumo
deliziandomi
di quelle labbra tue
così frementi d'attesa
e di sorpresa appagate.
E si schiudono
in repentini baci,
famelici e febbrili,
meraviglioso suggersi,
impazienti d'odoroso
cingersi, come l'edera
al tronco,
come il sole alla pelle
che di desiderio trema.
©flameonair
Ricordi

Aspro è il profumo di timo selvatico caparbio di vita
in rocce assolate
terra rossa arida e antica resa dura e ferrigna da venti sprezzanti
salino mare inquieto rumoreggia sibilando negli anfratti
vecchie dimore di lucertole curiose
lontani sentori di fichi d’india ancora acerbi
rifrange la luce sui sassi bianchi e accecanti.
Bacche di ginepro sparse in pungenti rovi segnati dall’arsura, rossastri e aciduli
al tramonto tutto s’acquieta.
Si sparge sottile l’aroma di mandorla dolce
terra desolata e poco generosa s’erge maestosa sul mare egeo
l’isola balza imponente su acque inquiete
schiaffi di schiuma
in alto tiepidi campi
rinfresca il palato il pallido melone
miele di ginestra
ancestrali sapori mediterranei.
il frutto si sposa
fichi colti all’alba da mani incallite
verdi smaglianti
salvia odorosa
nell’aria ondeggia.
©Robertoerre

 

Da "Fragole rosso amore"

Dal mio cesto di fragole mature
rubi ogni giorno un frutto
L'agro e il dolce esalta il palato
colorando la lingua di rosso amore
E io inganno il mio cuore
ignorando la tua mano ladra
che mi offe il suo braccio
lungo il cammino.
©veronicasn

 

Succo D'Anguria

Il succo dolce
di polposa anguria
labbra tue tinge.
Io avidamente spengo
con un bacio la sete.
©ladybea48
 
 
 
-Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano
-Direttore di Frammenti: Manuela Verbasi
-Supervisione: Paolo Rafficoni
-Selezione testi a cura della Redazione
-Segreteria: Eddy Braune
-Autori di Rosso Venexiano
-Editing: Manuela Verbasi. Rita Foldi
-Immagine grafica di Paolo Sprega
 

Cerca nel sito

Accademia dei sensi

 ♦sommario♦

a cura di Ezio Falcomer

♦Compagnia di teatro sul web Accademia dei Sensi♦

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 3109 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Rinaldo Ambrosia
  • flymoon
  • Giuseppina Iannello
  • Bowil