Cristina Comencini "L'illusione del bene" (2008) | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Cristina Comencini "L'illusione del bene" (2008)

Cristina Comencini "L'illusione del bene" (2008)
cristinacomencini

Mario è un uomo illuso. Nonostante i suoi quaranta e passa anni, crede ancora in quegli ideali –il comunismo in primis- che vent’anni prima avevano mosso gli ardori e le speranze di milioni di persone convinte che qualcosa potesse cambiare; che ci fosse una qualche forma di governo che alla fine avrebbe portato pane e giustizia sociale. E invece Mario si ritrova a fare i conti con se stesso e con il crollo degli ideali nei quali ostinatamente continua a cozzare attraverso le vicende personali con i suoi tre figli e la sua ex moglie che da buona ex comunista quale era come quando stava con lui ora è fidanzata con un avvocato di grido e passa i suoi weekend in barca. In particolare però è grazie alla conoscenza di una giovane pianista russa e di sua nonna che Mario si ritrova risucchiato in una vicenda che apparentemente spinge

cristinacomencini

i suoi passi alla ricerca della di lei madre scomparsa da vent’anni perché dichiarata dal governo russo “malata di mente” (come spesso succedeva a tutti quelli che si opponevano al regime), ma che in realtà lo porta a scavare nella consapevolezza degli errori fatti nel nome di un bene che non c’è mai stato. A rendersi conto di quanto è amara l’illusione del bene nella quale hanno creduto come lui tante altre persone. Cristina Comencini ha costruito una vicenda nella quale inizialmente si fa un po’ fatica a entrare, ma nella quale poi si viene via via risucchiati e verso la fine questo libro lo si beve tutto d’un fiato perché cresce la sete di sapere come andrà a finire. Degni di nota i dialoghi tra il padre e Roberto, il figlio adolescente. Un libro questo quindi un po’ per riflettere e un po’ per conoscere alcuni aspetti della politica dell’ultimo cinquantennio senza voler per questo essere un trattato: la Comencini dimostra di saper scrivere e intrattenere il lettore anche su temi non prettamente di svago.

Federica Venanzi
 
 
responsabile di Rosso Venexiano, Manuela Verbasi
testo di Federica Venanzi
editing di Emy Coratti
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 3080 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship
  • Antonio.T.
  • Francesco Andre...