Luther Blisset - Q (1999) | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Luther Blisset - Q (1999)

 Luther Blisset “Q” (1999)

 

 

Questo è probabilmente il libro col quale ho faticato di più. Difficile da iniziare, difficile da seguire nella trama e nella successione degli eventi narrati (si tratta fondamentalmente di un libro storico), difficile da capire per la densità e l’enorme quantità di informazioni e riferimenti filosofici e culturali che permeano intimamente le vicende dei personaggi (numerosi) che si incontrano.

Il contesto storico è quello del trentennio che va dal 1520 circa al 1550, il contesto geografico è quello del nord Europa (Germania, Olanda, Belgio, Danimarca… ma anche la nostra Italia e in particolare Venezia). In “Q” quello che colpisce il lettore innanzitutto è la “sostanza” delle vicende storiche che sono sullo sfondo di quelle dei personaggi. Colpiscono anche la crudezza con la quale vengono resi i massacri del Lanzichenecchi, la rivolta degli “Umili” e dei contadini tedeschi contro i loro principi, i massacri di Munster… In “Q” ci si smarrisce se non si legge riga per riga con lentezza, con estrema attenzione. Bisogna dedicargli tempo, impegno... passione. La parte centrale a mio parere, anche se serve a chiarire nei dettagli i perché dei fatti precedentemente narrati, la trovo troppo pesante, penso si sia sacrificata alla meticolosità della ricerca storica la scorrevolezza… leggere le duecento pagine centrali è arduo. Ma superate quelle, quando poi ci si ritrova con il protagonista a Venezia, tutto cambia. Nell’ultima parte “Q” diventa decisamente più fluido e avvincente. E’ la parte in cui si cerca la resa dei conti, quella a cui devono necessariamente giungere i due rivali: finalmente si cercano, si trovano… si scontrano e inaspettatamente si “incontrano”.

Quando si chiude il libro si viene colti da una duplice soddisfazione. La prima è quella di essere riusciti ad arrivare alla fine. La seconda perché si tratta davvero di un’opera di sublime ricerca storica, che non può lasciare indifferenti.

 

Federica Venanzi

 

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 3280 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship
  • Antonio.T.
  • Francesco Andre...